In 337 al raduno di mountainbike in quel di Cesena

Raccolta differenziata, prodotti a km zero, car sharing, utilizzo di materiale compostabile, recupero dell’acqua piovana. Questi sono stati gli accorgimenti presi a Cesena, per il raduno di mountainbike organizzato dal team Valle del Savio e inserito nel calendario degli Eventi Sportivi Sostenibili. Si tratta del progetto della Uisp che, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Coldiretti regionale, vuole tracciare linee guida per la realizzazione di manifestazioni sportive a basso impatto ambientale.

mtb 127

Nonostante il maltempo sono stati numerosi i bikers che hanno pedalato lungo i due percorsi sulle colline del cesenate.

Dopo aver sfidato le condizioni avverse, i bikers si sono poi ritrovati a pranzare assieme nel pasta party finale. “La Uisp – ha affermato Lia Montalti, assessore alla sostenibilità ambientale del Comune di Cesena – è stata la prima associazione sportiva a impegnarsi nel campo della sostenibilità. Credo che in quest’occasione si possa toccare con mano come, modificando alcune nostre abitudini, possiamo rendere il nostro mondo più sano. I ciclisti testimoniano ogni giorno che il binomio ambiente-salute è quello più importante, quello sul quale dobbiamo lavorare.In questo senso ci auguriamo che giornate come questa diventino dei modelli da promuovere e seguire, anche nella nostra quotidianità”.

Un esempio è stato offerto dalla stessa azienda ospitante. “Proprio con questa manifestazione – ha raccontato Fabio Montalti, titolare della ditta Fungo e presidente e del team Valle del Savio – ci siamo resi conto di aver adottato da tempo diverse buone pratiche in tema di sostenibilità, a partire dalla raccolta dell’acqua piovana che qui è stata riutilizzata per pulire le bici dal fango e dall’impiego di energia solare. Anche per quel che riguarda i ristori ci siamo riforniti direttamente dai contadini della zona”.
Il raduno è stato il quinto appuntamento del calendario degli Eventi sportivi sostenibili e il primo che ha coinvolto le due ruote. “Far crescere le nostre società sportive e la cultura della sostenibilità ambientale – ha affermato Davide Ceccaroni, presidente della lega ciclismo Uisp – è un obiettivo centrale delle politiche dell’associazione e anche noi vogliamo fare la nostra parte”. La manifestazione sarà valutata secondo lo standard Eventi Sostenibili® ICEA elaborato dalla società di analisi di sostenibilità Punto 3, partner della Uisp in questo progetto.

Il prossimo e ultimo appuntamento è fissato per il 14 dicembre con la maratona di Reggio Emilia.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Il primo network dedicato interamente alla bicicletta e a tutte le sue forme: dalla mountainbike alla strada, dalla e-bike alla fixed, dalla bici da bambino alla bici da pro.