Imbarazzo della scelta a San Piero in Bagno. Chi ha partecipato alla Coppa Italia Enduro e chi ha scelto l’Enduro Race

Siamo rimasti a guardare il meteo tutta la settimana sperando non piovesse, perchè a San Piero in Bagno, sulle montagne romagnole, quando piove le discese diventano viscide e scivolose. Dopo un paio di giorni di pioggia, il sole e il forte vento hanno seccato i tracciati delle prove speciali rendendole quasi polverose e veloci.
Io le avevo provate più volte e con il fango non si stava in piedi. Discese piuttosto tecniche con rocce che hanno messo alla prova più di qualcuno anche tra i più abili ed esperti.
Era la mia prima gara di “vero” enduro e ho scelto l’Enduro Race perchè avrei dovuto percorre solo due delle PS. Durante i giorni precedenti ho avuto il piacere di scendere con chi va veramente forte e fa la differenza: Louise Paulin e Valentina Macheda. Che stile… Loro hanno proprio un altro ritmo rispetto a me, ma sicuramente girare con chi va più forte c’è sempre da imparare!
Arriva il giorno della gara e la tensione è piuttosto alta. Essendo nuova in questa disciplina non so chi possano essere le mie rivali. Di solito non mi faccio prendere troppo dall’ansia, ma questa volta…


Parto con le ragazze della Coppa Italia Enduro. Siamo le prime e di spettatori ce ne sono un bel po’. Il paesino di San Piero in Bagno è piccolino e il via viene dato ogni minuto davanti alla chiesa.

Se partecipate a una gara di enduro ricordatevi casco, paraschiena e ginocchiere altrimenti rischiate di essere squalificati.

Pronti via! Noi ragazze saliamo alla prima ps con 30 minuti di anticipo. I tempi per i trasferimenti sono lunghi e permettono di prendere fiato prima di scendere a tutta le prove speciali. Davanti a me partono Valentina Macheda, Louise Paulin, Laura Rossin, Chiara Pastore, Sara De Leo e Maria Federica Zanotto. A loro spettano le speciali Corzano, Becca e Gallerie… per noi dell’Enduro Race, invece, solo le prime due.
La Ps1 è divertente e veloce ed è quella che preferisco. Durante la mia prova vedo solo colori delle maglie degli spettatori presenti passare velocemente e sento urlare e incitare… il resto è fiatone e concentrazione sul percorso davanti a me. Me la gusto fino in fondo, sino a quando passo il tappetino di fine prova speciale. Wow! Adrenalina a mille… ora mi aspetta la Ps2…

Per fortuna noi donne amiamo chiacchierare e trovo un’ottima compagna per la risalita: Sara De Leo. Abbiamo lo stesso passo e visto che la salita è lunga ci distraiamo parlando del più e del meno. La strada che porta alla Becca cambia scenario di continuo… verso la cima del trasferimento le rocce stratificate fanno immaginare di essere in zona Rampage, scenario decisamente lunare. In un batter d’occhio si arriva all’inizio del tracciato e siamo tutte lì, nuovamente ad attendere il nostro turno. Si parla di mobili e bambini, altro che biciclette e componentistica varia! Nel frattempo si avvicina l’ora della partenza e i minuti sembrano volare. È il mio momento, respiro profondamente, 3, 2, 1… GO! Non ci si può distrarre sulla Becca. In alcuni punti c’è il vuoto che fa venire i brividi, ma non c’è il tempo di guardare giù e nemmeno di pensare cosa c’è alla mia destra che… mi trovo scaraventata fuori dal sentiero. Immagino i secondi che passano e via… mi rimetto in carreggiata… a tutta, non si molla! La Ps2 mi dà un effetto centrifuga, soprattutto in fondo, tra rocce e tornanti stretti. Pedalo il tratto dell’ultimo pezzo pianeggiante e “gioco un bel jolly” nella curva che precede il finish. Arrivata!!! Ho conquistato un secondo posto dietro alla veterana del circuito Enduro Race: Anya Bocchini.

Podio Enduro Race donne

Il podio femminile dell’Enduro Race 2015

Per le altre la gara prosegue verso la Ps3 e già accusano un po’ di stanchezza al controllo orario. C’è ancora una bella risalita da pedalare, ma il mio Enduro Race è programmato per finire lì e corro all’arrivo per vedere le ragazze sfrecciare sull’ultima prova della Coppa Italia Enduro. Le ultime energie le hanno bruciate tutte sulla discesa finale, sembra più downhill che enduro. Spettacolo assicurato. I primi uomini, quando scendono, mettono più tensione a vederli rimbalzare su quei tratti sconnessi di quando a scendere ero io con la mia bici.

Bravissime ragazze, bravissimi tutti!!!

Classifica Coppa Italia Enduro femminile

1. PAULIN LOUISE – PS1 07:05 – PS2 08:43 – PS3 07:55
2. MACHEDA VALENTINA – ITA – PS1 07:27 – PS2 09:35 – PS3 08:32
3. ROSSIN LAURA – ITA – PS1 07:31 – PS2 09:31 – PS3 08:34
4. DE LEO SARA – ITA – PS1 07:40 – PS2 09:47 – PS3 08:35
5. PASTORE CHIARA – ITA – PS1 07:43 – PS2 10:00 – PS3 08:52
6. ZANOTTO MARIA FEDERICA – ITA – PS1 08:35 – PS2 10:22 – PS3 09:38

Classifica Top 10 Coppa Italia Enduro maschile

1. LUPATO ALEX – ITA – PS1 05:34 – PS2 07:12 – PS3 05:57
2. CASADEI NICOLA – SMR – PS1 05:35 – PS2 07:21 – PS3 06:03
3. LUPATO DENNY – ITA – PS1 05:39 – PS2 07:26 – PS3 06:06
4. RAIMONDI MATTEO – ITA – PS1 05:50 – PS2 07:32 – PS3 06:13
5. GAMBIRASIO VITTORIO – ITA – PS1 05:50 – PS2 07:40 – PS3 06:20
6. SOTTOCORNOLA DAVIDE – ITA – PS1 05:49 – PS2 07:38 – PS3 06:26
7. FREGONA FRANCESCO – ITA – PS1 05:55 – PS2 07:53 – PS3 06:31
8. PIRAZZOLI ANDREA – ITA – PS1 06:02 – PS2 07:49 – PS3 06:32
9. BUGNONE MARCO – ITA – PS1 06:04 – PS2 07:51 – PS3 06:42
10. PAOLONI ANDREA – ITA – PS1 06:06 – PS2 07:50 – PS3 06:43

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Chiamata dagli amici "acqua e paltan", proveniente da sport completamente differenti, ora dedica cuore e mente al mondo delle due ruote offroad. Poliedrica nel suo lavoro: un'ottima fotografa, sa mettersi a disposizione anche dall'altra parte dell'obiettivo! Attiva come "social specialist" non smette mai di pensare a dove la bici la porterà ad infangarsi la prossima volta!