Squadre


2003-2005 Scott-Odlo MTB-Racing Team
2006-2008 Swisspower Racing
2009-2013 Scott-Swisspower MTB Racing
2014 Scott – Odlo MTB Racing
04.2014 – Orica Green Edge


Top Results

Campionato del mondo Elite
2009, 2012, 2013, 2015, 2016

Campionato del mondo junior/under 23
2004, 2006, 2008

Coppa del mondo
2012, 2013, 2014, 2015

Campionato nazionale
2010, 2012, 2013, 2014

Giochi europei
2015

Giochi Olimpici: bronzo a Pechino 2008, argento a Londra 2012, oro a Rio 2016

AG_biopic

Nino Schurter nasce il 13 maggio 1986 a Coira, una zona montuosa nel cantone dei Grigioni. Nino passa moltissimo tempo insieme alla famiglia nella natura e le attività fisiche e lo sport sono parte integrante della sua quotidianità dopo la scuola. In questo periodo, insieme al fratello maggiore e al padre, comincia a prendere parte a diverse competizioni di sport differenti fino a imbattersi nella mtb.

Da quel momento il ragazzo e la sua famiglia restano affascinati da questo sport tanto da praticarlo sempre, in vacanza e nel tempo libero. Contemporaneamente a questo, in Svizzera, nasce la Swisspower Cup, serie di gare che regalerà a Nino una lunga serie di vittorie e la notorietà.

Nel 2003 arriva però la svolta: lo svizzero diventa membro del team professionistico di Thomas Frischknecht, lo Scott-Odlo MTB-Racing Team. Insieme a questa squadra Schurter colleziona 16 medaglie in Coppa del mondo, 6 titoli mondiali, la medaglia di bronzo ai Giochi olimpici di Pechino, l’argento a quelli di Londra 2012 e l’oro a quelli di Rio 2016.

Grazie alla vittoria del titolo mondiale juniores nel 2004 a Les Gets, quelli under 23 nel 2006 e 2008 a Rotorua e Commezzadura e quelli Elite nel 2009 a Canberra, nel 2012 a Saalfalden e nel 2013 Pietermaritzburg, Nino Schurter è il secondo atleta della storia ad aver vinto il mondiale in tutte e tre le categorie dopo Julien Absalon e José Antonio Hermida.

Il forte atleta svizzero ha però dovuto aspettare fino al 2010 per le sue prime vittoria di coppa. Riesce infatti ad aggiudicarsi due tappe, quelle di Dalby Forest in Inghilterra e in Val di Sole, portandosi a casa anche il ranking finale di Coppa del mondo.

Nel 2011 i risultati non sono così alti e Nino vince solo una gara del calendario mondiale. Il 2012 porta invece con sé grandi risultati perché oltre alla già citata maglia iridata il campione vince anche 4 tappe di coppa e la classifica finale.

Stessa storia per il 2013: Schurter porta a casa 3 tappe iridate, a Nove Mesto, in Val di Sole e a Vallnord e la maglia di campione. La presenza di Nino si fa sempre più consistente in Coppa nel 2014, riuscendo a vincere cinque appuntamenti e quindi il ranking finale ma non riuscendo ad aggiudicarsi il titolo di campione del mondo, dove è arrivato secondo.

Campione del mondo nel 2016, ha dominato la prova di xc alle Olimpiadi di Rio 2016, agguantando così la terza medaglia di colore diverso in tre edizioni differenti dei Giochi.

 

A proposito dell'autore

Andrea Ziliani è un appassionato di ciclismo a tutto tondo. Corre su strada dalle categorie giovanili e da qualche anno anche in enduro. Appassionato di motori, fotografia ed ogni cosa che riguarda la meccanica e la velocità.