A Eurobike 2013 è stata ufficialmente presentata la Yeti SB-75, con la quale il brand statunitense completa la gamma di soluzioni per il mondo trail/all-mountain, tre full basate su altrettanti diametri ruota – 26”, 650b, 29” – con in comune la sospensione posteriore Switch.

Le voci si rincorrevano da mesi, e finalmente la Sb-75 è apparsa ufficialmente nel catalogo Yeti 2014. Segue la capostipite, SB-66 con ruote da 26” e 6” (152 mm) di corsa alla ruota posteriore, e la seconda interpretazione, SB-95 con ruote da 29” e 5” (127 mm) d’escursione.

Il cuore della bici è sempre la sospensione Switch, di tipo virtual pivot ma con la particolarità del link inferiore sostituito da un eccentrico su cui ruota il corrispettivo fulcro: all’inizio della corsa si muove in senso antiorario e a seguire in senso orario, così da avere una grandissima facilità nello scavalcamento degli ostacoli prima e una grande capacità di gestire gli urti più importanti poi, sempre con un grande supporto nella pedalata.

Sulla SB-75 ritroviamo un altro tratto caratteristico di ogni bici Yeti, la geometria aggressiva con orizzontale lungo, movimento centrale basso e sterzo relativamente aperto, un approccio che ha fatto scuola. Questo è un fattore chiave per le performance di ogni mtb, più che la pura corsa alla ruota posteriore, infatti, la SB-66 da “solo” 152 mm in mano a un fuoriclasse come Jared Graves ha addirittura conquistato la medaglia di bronzo ai recentissimi mondiali DH sudafricani, oltre a essere stabilmente al top nelle Enduro World Series.

Il telaio in alluminio è curato in ogni dettaglio, trovando una staffa ISCG 05 rimovibile per montare il guida catena, forcellini posteriori configurabili in standard QR 135 mm o asse passante a sgancio rapido 142×12 mm, passaggio interno al carro per la guaina del cambio posteriore, routing esterno per quella del reggisella telescopico.

Inizialmente sarà disponibile solo la versione in alluminio (a inizio autunno 2013) in tre colorazioni (giallo, turchese Yeti, nero), a seguire arriverà quella in carbonio come già accaduto per la SB-66 prima e per la SB-95 poi.

Video credit: Matteo Cappè — BiciLive.it // Alberto Martinelli – Rockinthemiddle.com

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Da oltre 15 anni nel mondo dell’editoria specializzata, come redattore di testate giornalistiche specializzate nel mondo mtb, dell’informatica e del multimedia, e come autore di manuali tecnici e guide d’itinerari dedicati alla mountain bike.