Dopo un anno di buio e risultati di certo non all’altezza della sua fama in coppa del mondo, Marco Aurelio Fontana  centra un obiettivo di tutto rispetto e si porta a casa la medaglia di bronzo ai mondiali di Hafjenn, in Norvegia

Era da quasi un anno che i suoi tifosi lo aspettavano sui gradini più alti del podio in coppa del mondo, ma Marco purtroppo non è mai riuscito a centrare le aspettative. Sempre un po’ sotto tono e anonimo. Ma nelle interviste l’aveva detto: “È un periodo un po’ così, stiamo lavorando e tornerò“. Da sportivo so benissimo cosa vuol dire non essere all’altezza delle aspettative e non ottenere i risultati sperati ed ero sicuro che sarebbe tornaro ai livelli a cui tutti speravanovolevamo vederlo.

Dopo una gara combattutissima assediato dai tedeschi Fumic, Miratz ed una foratura all’ultimo giro, Fontana porta a casa il terzo posto dietro ai dominatori di quest anno, Julien Absalon e Nino Shurter. Gli altri italiani non sfigurano e troviamo Andrea Tiberi e Gerhard Kerschbaumer rispettivamente decimo e dodicesimo, mentre nelle donne Eva Lechner chiude undicesima. Questi sono risultati importanti sia per gli atleti che per la nazionale e fanno ben sperare per i prossimi appuntamenti e per il prossimo anno.

Noi di Bicilive non possiamo che augurare buona fortuna a Marco ed a tutta la nazionale mtb.

Se volete rivedere tutti i momenti salienti di questi mondiali cliccate qui.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Andrea Ziliani è un appassionato di ciclismo a tutto tondo. Corre su strada dalle categorie giovanili e da qualche anno anche in enduro. Appassionato di motori, fotografia ed ogni cosa che riguarda la meccanica e la velocità.