Giovanna Bonazzi è stata festeggiata per il suo ingresso nella Hall of Fame della mtb in occasione del 25° Randagio Day organizzato dal vulcanico Pippo Marani, conoscenza nota sulle pagine di mountanbike.bicilive.it.

Il luogo dove si è svolta la festa per l’ingresso nell’albo delle personalità più importanti e influenti nell’ambito della mtb mondiale è Fanano (MO), una delle località che gravitano attorno al comprensorio del Monte Cimone.

foto di giovanna bonazzi con il trofeo della Hall of Fame della mtb.

Givanna Bonazzi mostra uno dei trofei più importanti della carriera, l’ingresso nella Hall of Fame della mtb.

Qui Pippo Marani, ex corridore e ora affermato trail builder di percorsi mtb tra cui la Black Snake dei Campionati del mondo di downhill di Val di Sole, ha radunato 12 campioni del mondo delle varie specialità su due ruote per rendere l’evento ancora più speciale.

Infatti, assieme al gruppo di leggende della mountain bike degli anni ’90 e vecchie conoscenze, è arrivata anche Missy Giove, l’eccentrica rider americana eterna rivale della Bonazzi e detentrice di un mondiale dh e tre Coppe del mondo.

giovanna bonazzi e missy giove festeggiano hall of fame

Giovanna Bonazzi festeggiata da Missy “The Missile” Giove, dal look più sobrio ma sempre con la stessa energia di quando erano rivali sui tracciati di downhill di mezzo mondo.

Giovanna Bonazzi, il gelato e la mountain bike

Giovanna Bonazzi, due volte campionessa del mondo di mountain bike downhill (nel 1991 e nel 1993) tre titoli europei e un mondiale master, è anche detentrice di un record di velocità con la bici sulla neve di ben 158 km/h.

Veronese, cinquantuno anni di cui ventinove dedicati alla passione per la mountain bike iniziata nel 1988, è la seconda italiana a ottenere l’ingresso nella Hall of Fame dopo Paola Pezzo (1999).

La Hall of Fame si trova a Fairfax, a nord di San Francisco in California, dove Giovanna si è recata lo scorso settembre, proprio nella cittadina dove alla fine degli anni 70 si correva la Repack Downhill, quella che può essere definita una delle prime gare di downhill.

carriera di giovanna bonazzi campionessa mtb dh

La lunga carriera di Giovanna Bonazzi è costellata di successi (tra gli altri, 2 volte campionessa del mondo di DH) e primati (detiene il record di velocità sulla neve in bici). Recentemente ha trionfato nel circuito Specialized E-Enduro.

Negli anni a seguire Giovanna è tornata sul podio ma i premi sono stati per il miglior gelato a livello europeo, essendo questa la seconda grande passione che porta avanti nel suo negozio a Parona, nel veronese.

Ma si sa, i vecchi amori ritornano e l’anno scorso ha vinto il mondiale downhill master in Val di Sole e proprio recentemente l’abbiamo vista aggiudicarsi il primo posto assoluto nella classifica femminile nel circuito di e-mtb E-Enduro in sella a una mountain bike elettrica.

La storia della mountain bike siamo noi” afferma Giovanna, “siamo stati i primi in Italia a pedalare su questa bici a fine anni 80 e abbiamo vissuto tutta l’evoluzione sia delle mountain bike, a partire da quelle completamente rigide, poi quelle con le prime forcelle ammortizzate ed infine alle biammortizzate, che dei percorsi, sempre più impegnativi, ma via via adatti all’evoluzione delle bici. È grazie anche alle nostre idee di corridori-collaudatori che la bici si è evoluta così”.

giovanna bonazzi durante e-enduro specialized

Giovanna Bonazzi in azione ad aprile 2017 durante una prova del circuito per eMtb e-Enduro Specialized (foto fb.com/eendurorace)

Il 25° Randagio Day, i 12 campioni

Oltre alla Bonazzi e a Missy Giove, al raduno hanno partecipato il campione bergamasco Bruno Zanchi, ancora in attività, detentore di un mondiale downhill junior, due titoli europei e venti presenze ai mondiali.

E poi Dario Acquaroli, due mondiali xc (junior e under 23) e una medaglia di bronzo, Corrado Herin, vincitore di una Coppa del mondo, un bronzo mondiale e il titolo iridato master, Paolo Caramellino, argento mondiale, Stefano Migliorini, due campionati del mondo BMX e bronzo alla Coppa del mondo dh, Gianluca Bonanomi, iridato bmx e più volte campione italiano dh, Pino Locchi, tre titoli master, Pippo Marani campione europeo di BMX, Libera Pincin mondiale veteran, Linda Spiazzi, quarta al mondiale di Vail e infine Camilla Berossi, campionessa mondiale master cross country.

12 campioni che a Fanano, in sella a delle ebike di ultima generazione, si sono goliardicamente sfidati dopo aver inaugurato il nuovo percorso di discesa “World Cup Legend Trail” disegnato da Pippo Marani e Claudio Rocchi.

La campionessa con Corrado Herin, Missy Giove e l'organizzatore dell'evento, Pippo Marani

La campionessa con Corrado Herin, Missy Giove e l’organizzatore dell’evento, Pippo Marani.

Il nuovo trail parte dal Lago Patrignano seguendo il sentiero Cappelbuso, ed è un sentiero di quelli “alla Pippo” con 4 km di discesa assolutamente non banali che portano fino a Trignano.

La gara si è svolta nella parte finale del percorso con una prova cronometrata di 300 metri, battezzata “Mini world cup Downhill Legend“. È stata vinta da Missy Giove e da Gianluca Bonanomi.

Queste le parole di Missy Giove:

“Una giornata memorabile, di quelle che rimangono nel cuore, mi sono entusiasmata a pedalare un e-bike insieme al gruppo in questi stupendi sentieri di Fanano, ma soprattutto è stato bellissimo poter rincontrare i campioni italiani con cui ho condiviso tante gare di coppa del mondo. Ho respirato un atmosfera familiare e di gioia, ringrazio ancora Pippo Marani per avermi dato questa opportunità… we love to ride!”. 

Questa è solo l’ennesima conferma di quanto la mtb possa unire ed emozionare a discapito degli anni passati, quando la passione fa da denominatore comune.

Non possiamo che fare un grande in bocca al lupo a Giovanna per i suoi progetti futuri sia in ambito mtb che nel campo del gelato, e se capitate a Parona (VR) dovete per forza fare un salto nella sua gelateria!

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso www.gravity-school.com. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!