L’azienda sudafricana Leatt, già famosa per l’invenzione e la diffusione del collare protettivo da mtb e motocross chiamato Leatt Brace, arriva per il 2019 con un nuovo casco integrale da enduro e downhill, il DBX 4.0.

Nel mondo delle protezioni per mtb, sempre più aziende stanno sviluppando caschi integrali per uso aggressivo all mountain ed enduro con mentoniera fissa che permettano ventilazione anche nei tratti pedalati.

Essendo certificato, il casco full face DBX 4.0 è utilizzabile anche in gare enduro e DH e nei nuovi circuiti di enduro elettrico.

foto del casco leatt dbx 4.0 per enduro aggressivo

Sono diverse le sue particolarità che andremo ora ad analizzare, tra tutte il peso molto contenuto di 880 grammi.

Il DBX 4.0 è stato incluso nell’Interbike Innovation Awards 2018 con il premio di “Mountain Bike Product Innovation” in cui i prodotti sono valutati sulla base del loro livello di innovazione, tecnologia produttiva, prestazioni e progettazione.

Noi di mountainbike.bicilive.it lo stiamo testando e presto sarà online la recensione completa.

foto della gamma di caschi leatt dbx 4.0 2019

I quattro colori disponibili del casco enduro mtb Leatt DBX 4.0 2019.

Casco mtb Leatt DBX 4.0, caratteristiche tecniche

In gamma il Leatt DBX 4.0 è il “fratello maggiore” del DBX 3.0 che ha una mentoniera staccabile.

La costruzione è in EPS ed EPO: il rivestimento esterno in mescola polimerica viene stampato in un unica soluzione con la calotta interna in polistirene espanso (EPS) e poliolefina espansa (EPO) grazie alla tecnica In Mould. Ciò garantisce resistenza e leggerezza.

La principale caratteristica del 4.0 è l’adozione della tecnologia Turbine 360°, presente anche sugli altri caschi Leatt, che consiste in dieci piccoli dischetti in materiale viscoelastico posizionati in punti strategici all’interno del casco.

Questi si induriscono istantaneamente all’impatto e servono per dissipare le forze dirette e quelle rotazionali, con il risultato di diminuire i danni alla testa e al cervello, come dichiara l’azienda.

Il risultato è un maggiore assorbimento di energia in caso di impatti e cadute fino al 30% e anche la riduzione dell’accelerazione rotazionale alla testa e al cervello  fino al 40%.

L’altra feature che molti caschi non hanno è la cover della mentoniera asportabile per aumentare la ventilazione alla bocca, ci sembra un’idea davvero ingegnosa.

La clip di chiusura è la collaudata e comodissima Fidlock magnetica.

Vi invitiamo a leggere la nostra guida alla scelta del casco mtb per saperne di più sull’argomento.

foto della mentoniera del leatt casco mtb dbx 4.0

La griglia asportabile sulla mentoniera del Leatt DBX 4.0 2019, una caratteristica per ora unica nel suo genere.

Il casco Leatt DBX 4.0 in pillole

  • Destinazione d’uso: all-mountain aggressivo, enduro e downhill
  • Costruzione: In mould EPS e schiuma EPO
  • Sicurezza: Tecnologia Turbine a 360° per gli impatti rotazionali e quelli a bassa velocità
  • Visiera che si stacca in caso di urto
  • Protezione bocca sulla mentoniera asportabile
  • Chiusura: Fidlock magnetica
  • Prese d’aria: 22
  • Interni: staccabili in Dri-Lex a rapida asciugatura e antiodore
  • Compatibilità con neck brace
  • Certificazioni: AS/NZS 2063:2008, ASTM F1952–10, EN1078, CPSC 1203
  • Colori: Steel, Ruby, Ink, Black
  • Taglie: S (55-56 cm), M (57-58 cm), L (59-60 cm), XL (61-62 cm)
  • Peso: 880 grammi taglia M
  • Prezzo: 230 euro
  • Disponibilità: fine 2018/inizio 2019

foto del casco leatt dbx 4.0 2019 indossato

I prodotti Leatt sono distribuiti in italia da Athena.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare il sito ufficiale Leatt.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso Gravity School. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!