Già dallo scorso anno sono tornate in voga le 29 pollici da enduro con escursioni generose fino a 150 mm. Ne è un esempio la Nukeproof Mega 290 2017 che ha riscontrato un grande successo per la sua capacità di mangiarsi letteralmente gli ostacoli.

Nuke Proof Mega 290

Ideata nel 2009 per la Megavalanche, la Nukeproof Mega 290 è una bestia da enduro 29″ con escursioni generose.

La serie Nukeproof Mega è nata nel 2009 appositamente per competere nella famosa gara Megavalanche, dove si parte da 3300 metri del Pic Blanche (Alpe D’Huez) fino ad arrivare ai 720 m del traguardo, ad Allemont. Duemila concorrenti provenienti da 29 paesi si danno battaglia su un percorso di 20 km e più di 2500 metri di dislivello fra neve, ghiaccio, rocce e terra. La Megavalanche viene considerata da tutti il Santo Graal dell’agonismo in mountain bike.

Il progetto Mega della Nukeproof è arrivato alla sua ultima evoluzione conquistando numerosi podi di gare nazionali e internazionali. Noi di Bicilive.it avevamo già provato le Mega TR e AM nel 2015, restandone molto soddisfatti.

L’edizione 2017 della Nukeproof Mega 290 si ispira al modello che Sam Hill ha portato sul podio della Enduro World Series ad Aspen.

Con 150 mm di escursione sia al posteriore che all’anteriore, ruote da 29 pollici e un angolo di sterzo di 66 gradi, la Mega 290 è in grado di affrontare qualsiasi percorso da enduro. Quindi divertente e soprattutto veloce, anche in ambito competitivo dove è il cronometro a determinare la prestazione.

ammortizzatore della nuke proof mega 290

La Mega ha un carro a quadrilatero con giunto Horst Link e un’escursione posteriore di 150 mm.

Rispetto alla versione precedente si riscontrano dei miglioramenti estetici e funzionali: le tubazioni del telaio in alluminio T6 6061 sono idroformate, donandole un aspetto moderno. Il sistema ammortizzante posteriore è passato da un single pivot a un quadrilatero con giunto Horst Link, diminuendo il problema del pedal kickback e migliorando al tempo stesso l’antisquat (ondeggiamento minore del carro posteriore in pedalata).

Il carro della Nuke Proof Mega 290 è di soli 450 mm, abbastanza corto per una 29 pollici, tale da garantire agilità e manovrabilità negli spazi stretti o a basse velocità. Il suo carattere discesistico ha origine nella geometria che prevede un angolo di sterzo di 66 gradi e un angolo sella da 77.5.

freni a disco shimano e reggisella rockshox

Il top di gamma monta freni a disco Shimano M8000 XT e reggisella telescopico Rockshox Reverb Stealth.

La Nukeproof Mega 290 2017 è disponibile in 3 varianti (Pro, Comp e Race). Il top di gamma Pro monta una trasmissione 1×11 Shimano XT, forcella ad aria Rockshox Lyrik RCT3 29″ da 150 mm con perno passante Maxle Stealth, ammortizzatore con piggy back (serbatoio separato per contrastare il surriscaldamento) Rock Shox Monarch Plus Debon Air, freni a disco Shimano M8000 XT con dischi da 180 mm, ruote SRAM Rail 40, UST (con cerchi tubeless) e reggisella telescopico Rockshox Reverb Stealth con escursione da 125 mm sulle taglia S,M e 170 mm su Le XL.

Le versioni Comp e Race sono più economiche, ma con delle componentistiche ugualmente di alto livello che ne aumentano il rapporto qualità prezzo. In particolare la versione Comp, che monta una performante forcella Rockshox Pike RC, 29″ da 150 mm con perno passante, trasmissione SRAM X1 a 11 rapporti, freni SRAM Guide R e cerchi Raceface Aeffect 25.

monocorona shimano xt 1x11

La Nuke Proof Mega 290 in versione Pro è dotata di cambio Shimano XT con monocorona 1×11.

La serie Nukeproof Mega 290 2017 è disponibile in quantità limitata nelle quattro taglie (S, M, L, XL) presso i rivenditori autorizzati fisici e sui maggiori e-commerce online. I prezzi di listino partono dai 4137.99 euro per l’allestimento Pro, 3407.49 euro per la Comp e 2798.99 euro per la Race.

Nukeproof offre una garanzia per il primo proprietario di due anni per telai e componenti, mentre le finiture vengono garantite un anno.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale Nukeproof.

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.