A quattro anni dal lancio dell’XX1 a 11 velocità, l’americana Sram arriva sul mercato con una nuova cassetta a dodici velocità e scalatura 10-50 (già da mesi molto discussa e attesa grazie alle immagini che erano trapelate sul web), e due nuovi gruppi completi che la corredano, lo Sram Eagle XX1 e l’Eagle X01 per gli usi più gravosi.

Compatibilità e particolarità

La prima domanda che nasce spontanea è: ma dodici pignoni ci staranno nel mio telaio? Sì, i gruppi Eagle sono compatibili con qualsiasi telaio e qualsiasi ruota, purché presenti il corpetto ruota libera XD (X-Drive), che sia a spaziatura maggiorata Boost o meno.

Naturalmente serve la catena Eagle da 12 velocità, più stretta, e la corona dedicata, entrambe sviluppate per lavorare con lo spazio ristretto dei 12 pignoni.

Le novità che Sram porta nel mondo mtb con il lancio dell’Eagle sono molte, vediamole:

- un range di rapporti del 500% che è pari a quello di una trasmissione 2×11;

- una rivisitazione completa di tutti i componenti con aggiornamenti e upgrade;

- il nuovo profilo dei denti della corona chiamato X-Sync 2 che garantisce una migliore tenuta della catena, una maggiore silenziosità e anche un prolungamento della durata della catena stessa;

- la corona più grande da 50T è in alluminio, mentre tutte le altre sono in acciaio, ricavate dal pieno al CNC, e la scalatura è 10, 12, 14, 16, 18, 21, 24, 28, 32, 36, 42, 50T;

- con la presenza del 50T risulta che il pignone da 42 denti, uno tra i più usati in salita, avrà un’usura minore rispetto a uno stasso pignone in lega leggera ora in commercio, grazie a una linea catena migliore;

- nuova boccola sulla vite di fissaggio del cambio: non ci sarà più il problema del cambio che si svita, noia che affligge la quasi totalità dei cambi XX1 e X01 attuali;

- nuove pulegge del cambio: la superiore a 12 denti più smussati in modo da raccogliere meno fango e l’inferiore da 14 denti con profilo X-Sync, più grande per guidare meglio la catena e durare di più;

- due gruppi distinti a seconda della destinazione d’uso: l’XX1 Eagle è specifico per l’xc e il trail riding, mentre l’X01 Eagle è per il trail riding più aggressivo e l’enduro;

- come già successo per l’11 velocità, vedremo la tecnologia Eagle estesa anche agli altri gruppi di casa Sram, quindi le dodici velocità saranno alla portata delle tasche di molti più rider.

foto della La puleggia inferiore X-Sync da 14 denti

La puleggia inferiore X-Sync da 14 denti, maggiorata per guidare meglio la catena nella cambiata fino al 50T.

Range del 500% e sviluppo metrico

Cosa significa “range“? È l’ampiezza dei rapporti disponibili ed è il rapporto tra lo sviluppo metrico più corto ovvero il 32-50 e lo sviluppo metrico più lungo, il 32-10.

Abbiamo già parlato di sviluppo metrico in diversi nostri articoli, la formula per calcolarlo è:

SM = NDC/NDP x CR

SM = sviluppo metrico

NDC = numero di denti della corona

NDP = numero di denti del pignone

CR = circonferenza della ruota

Quindi risulta che sull’XX1 e sull’X01 Eagle il rapporto più corto 32×50 ha uno sviluppo metrico di 1,411 m, mentre il rapporto più lungo 32×10 ha uno sviluppo metrico di 7,056 m.

Moltiplicando 1,411 x 5 otteniamo 7,055: da qui si deduce il valore di 500% del nuovo 12 velocità. Infatti questo numero indica che lo sviluppo metrico del rapporto più lungo è di 5 volte maggiore di quello del rapporto più piccolo.

Per fare un paragone, una trasmissione 1×11 con corona 30T e pacco pignoni 10-42 ha un range del 422%, mentre un 1×11 con corona 32T e la nuova cassetta Shimano 11-46 ha un range del 419%.

Pesi e prezzi

Per tutte le specifiche di ogni singolo componente vi rimandiamo al dettagliatissimo sito della casa madre, mentre in questa sede vi forniamo pesi e prezzi.

La disponibilità degli Sram Eagle nei negozi partirà da giugno 2016.

foto del Il cambio XX1 Eagle e la sua cassetta Sram Xg-1299

Il cambio XX1 Eagle e la sua cassetta Sram Xg-1299: notevole la scelta del colore dorato del trattamento superficiale al nitruro di titanio (lo stesso delle punte dei trapani, per aumentarne la durata) applicato sui pignoni in acciaio.

Sram XX1 Eagle

Il gruppo completo XX1 Eagle pesa 1456 grammi, con i seguenti componenti:

  • XX1 Eagle crankset, pedivelle con corona X-Sync 2 32T: 465 gr, 463 euro.
  • XX1 Eagle Rear Derailleur, cambio posteriore: 264 gr, 304 euro.
  • XX1 Eagle Trigger Shifter, manettino cambio: 122 gr, 170 euro.
  • XG-1299 Eagle Cassette, pacco pignoni 10-50: 355 gr, 458 euro.
  • Eagle Chain, catena 12 velocità: 250 gr, 66/92 euro (126 maglie).

Prezzo gruppo completo: 1524 euro con movimento centrale BB GXP Team.

foto del gruppo sram x01 eagle

Colorazione “all black” davvero stilosa per l’X01 Eagle. Le corone presentano comunque lo stesso trattamento superficiale ad alta resistenza dell’XX1 Eagle.

Sram X01 Eagle

L’X01 differisce leggermente nei materiali e nella costruzione ma il feeling di guida resta identico, infatti non nasce come modello inferiore ma di pari gamma, per un utilizzo enduro e all mountain.

Il peso del X01 Eagle completo è di 1502 grammi senza movimento centrale.

  • X01 Eagle crankset, pedivelle con corona X-Sync 2 32T: 495 gr, 426 euro.
  • X01 Eagle Rear Derailleur, cambio posteriore: 276 gr, 304 euro.
  • X01 Eagle Trigger Shifter, manettino cambio: 126 gr, 145 euro.
  • XG-1299 Eagle Cassette, pacco pignoni 10-50: 355 gr, 392 euro.
  • Eagle Chain, catena 12 velocità: 250 gr, 66/92 euro (126 maglie).

Prezzo gruppo completo: 1306 euro.

Le corone disponibili in aftermarket per entrambi i gruppi sono da 30, 32, 34, 36 e 38 denti, al prezzo di 103 euro l’una, inoltre è disponibile il comando Trigger Shifter al posto del classico manettino del cambio.

A breve avremo modo di provare lo Sram XX1 e stilare una serie di sensazioni e considerazioni, così come fornire una comparativa, almeno sulla carta per ora, con il prodotto concorrente appena lanciato dalla rivale nipponica Shimano, la cassetta Shimano 11-46.

Per maggiori informazioni e tutti i dettagli: www.sram.com

 

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso www.gravity-school.com. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!