Il mitico brand inglese, oggetto di culto da parte di generazioni di motociclisti, esordisce nel 2018 con una mountain bike a edizione limitata, la Triumph XCX.

Il modello sarà limitato a soli 500 esemplari ed è difficile al momento capire se si tratti semplicemente di un omaggio che il marchio di Hinckley intende fare ai suoi fan o di una mossa più concreta, che segnala una precisa volontà di ampliare i settori di produzione.

A ben vedere si tratta di un ritorno alle origini per Triumph, che è sì diventata famosa a livello mondiale grazie alle sue moto, ma che aveva iniziato nel lontano 1885 proprio producendo due ruote a pedali.

Triumph XCX mtb 2018

Mettendo da parte le caratteristiche tecniche, Triumph XCX sfodera una gran bella estetica con una bilanciata combinazione di nero, argento e ocasionali tocchi di rosso.

Triumph XCX si presenta come una hardtail con telaio in alluminio 6061 (15”, 17” e 19” le misure), passaggio interno dei cavi e tubi con accenno di forma conica. Componenti e caratteristiche, a dire la verità, non appartengono certo al top di gamma: forcella Rockshox XC30 con escursione di 100 millimetri, i cerchi Alex AJ2 da 27,5″ montano gomme Kenda Slant Six 2.10.

Shimano si occupa di rapporti e freni: al cambio troviamo uno Shimano M7000 SLX a 11 velocità, con deragliatore Shadow RD SLX 11, leve Rapidfire Plus, cassetta corona HG e addirittura l’indicatore di cambiata, un altro particolare che denota la gamma media. A bloccare le ruote ci pensano i freni con pinze idrauliche Shimano 315 e dischi da 180/160 millimetri. Comodità e comfort sono invece garantiti dalla sella WTB Volt Race.

mtb hardtail Triumph XCX

Nell’estetica della hardtail di casa Triumph regna il nero, anche sui raggi inossidabili.

Qualche parola infine sull’estetica, da sempre uno dei punti di forza del marchio inglese: le manopole Velo lock-on, personalizzate, la raffinata colorazione matt black e silver e in particolare i raggi inossidabili con rifinitura in nero fanno della Triumph XCX una mountain bike front non solo adatta a vari tipi di terreno e situazioni, ma anche molto bella a vedersi.

Questa mossa da parte di Triumph è solo l’ultimo di una serie di precisi segnali da parte del mercato: sono sempre di più le case produttrici di moto e quelle specializzate in bici da strada che esordiscono nel settore mtb. È un cambiamento che dovrebbe far riflettere non solo dal punto di vista tecnico e commerciale ma anche, più ampiamente, su come sta cambiando la figura del ciclista contemporaneo, sul perché ciò stia accadendo e su cosa comporterà nel futuro.

la Triumph XCX sarà commercializzata a gennaio 2018, nel frattempo potete tenere d’occhio il sito ufficiale Triumph per aggiornamenti e notizie.

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.