HT Components // Nano-P | La nostra valutazione
BiciLive Review9
prezzo
  • 45 €
9Il nostro voto
COMPARATIVA HT COMPONENTS
Nano-P vs EVO ME01: abbiamo testato a lungo questi due pedali, ecco il nostro test dei Nano-P

Come sono fatti

Contenere peso e prezzo, senza compromettere l’affidabilità: tenendo presenti questi tre parametri, i Nano-P sono caratterizzati da una piattaforma realizzata con uno speciale composito in nylon; l’asse maggiorato di 12 mm è invece in cromo-molibdeno e scorre su due cuscinetti sigillati e una boccola autolubrificante a secco – detta DU®, brevetto esclusivo HT. Ciascun pedale è dotato di 6 pin intercambiabili e due integrati. Sono disponibili in moltissimi colori per offrire ad ogni rider il massimo della personalizzazione.

Caratteristiche in sintesi:

  • Peso: 350 gr. / paio.
  • Dimensioni: 100 x 95 x 17 mm.
  • Materiale: nylon composito rinforzato.
  • Asse: cr-mo lavorato CNC, intercambiabile.
  • Colori disponibili: Nero (con piattaforma PA01, che differisce leggermente dalla piattaforma PA12A di quelli colorati); Bianco, Rosso, Arancione, Rosa, Viola, Azzurro, Blu, Verde, Giallo, Giallo neon.

2222

Come vanno

Definirli “entry level” è a dir poco riduttivo!
Solidi, economici, poliedrici e maledettamente efficaci! Ecco le qualità dei Nano-P, un modello che mi ha davvero convinto. Ci ho fatto enduro, qualche discesa, ma soprattutto li ho massacrati a più non posso a Lione salendo e scendendo a bomba per viottoli e scalinate, e girando come un disperato con la bmx, in città e negli skate-park. Non sono un pro e non ho la manetta dei mitici Masserini e Riotti – lapalissiano – ma ragazzi, ce l’ho messa veramente tutta per mettere alla prova questi pedali, definiti a torto “entry level”, sperando che prima o poi dessero qualche segno di cedimento. Il risultato? Sono ancora quasi come nuovi e sono diventati anche fonte d’invidia di molti bros lionesi della bmx! È ovvio che non siano adatti a un uso troppo spinto o racing, soprattutto nel dh, ma se non siete dei pro e cercate il meglio ad un prezzo imbattibile, avete trovato pane per i vostri denti.

Belli esteticamente, resistenti e molto sottili, soprattutto se comparati ad altri flat in composito, offrono un appoggio ottimale e un grip “da paura” con solo 6 pin.

Positivo anche il giudizio sull’asse che è rimasto sempre scorrevole e “pastoso” senza mai mostrare, almeno fino ad ora, segni di cedimento. Unico neo? I pin tendono a svitarsi più frequentemente di quelli degli EVO ME01: quindi controllateli ogni tanto, anche perché purtroppo nella confezione non sono previsti ricambi.

La chicca

solidi, economici ed efficaci; grip da paura; molti colori disponibili

La pecca

i pin tendono a svitarsi facilmente; ricambi non inclusi

Abbiamo testato a lungo questi due pedali di HT Components, ecco i nostri test…


Nano-P vs EVO ME01

A proposito dell'autore

Metà Indiana Jones, metà biker: Egittologo e Archeologo, Matteo nutre parallelamente una morbosa passione per mezzi a due ruote, come Ducatista e incallito praticante della MTB a 360 gradi, dall’XC al Gravity. Dopo alcune esperienze di collaborazione col mondo del motociclo si impegna ora in bicilive.it per trasmettere ai bikers la passione per la bicicletta in tutti i suoi aspetti.