Endura // MT500 Jacket | La nostra valutazione
prezzo
  • 179,99 €
9Il nostro voto

L’inverno scorso molti di noi hanno capito l’importanza dei capi specifici contro il maltempo, non facciamoci quindi cogliere impreparati quest’anno…

Questa è la mia seconda giacca Endura MT500, non perché la prima si sia danneggiata, ma per il semplice fatto che il color “tavernello” non mi faceva impazzire. La MT500, adesso in uno splendido arancione o nel classico nero, è una delle giacche studiate per chi non vuole rinunciare ad uscite in bici anche quando il tempo fa davvero schifo e grazie al cappuccio integrato e all’interno delle maniche in Lycra amovibile, diventa anche molto comoda per chi fa dell’outdoor uno stile di vita. E’ realizzata in Cordura a triplo spessore con cuciture stagne ed è protetta da uno strato in PTFE per impermeabilizzare il materiale già di per sé resistente all’acqua, pertanto, soprattutto da nuova, offre uno scudo impenetrabile anche sotto intere giornate “inglesi”. A mano a mano che la si usa, la si sporca e la si lava, la possiamo tenere totalmente impermeabile applicando (secondo l’intensità di utilizzo) dello spray idrorepellente acquistabile nei negozi multi sport.

Dicevamo del cappuccio, sufficientemente grande per ospitare all’interno un caschetto aperto e dotato di griglie traforate laterali per agevolare la visuale quando lo si indossa senza il casco. Lo trovo indispensabile, per il semplice fatto che un’uscita in bici non si basa solo sul tempo passato in sella, dove quindi un cappuccio può anche dare fastidio, ma comprende soste per eventuali riparazioni, tratti a piedi in cui si spinge la bici e attese fuori dal bar per l’amico che non arriva mai, inoltre è dotato di inserti riflettenti nei quattro “lati” della testa. Di tasche ne ha una sul pettorale sinistro con cerniera stagna (come tutte) e un ulteriore flap di protezione contro l’acqua. Al suo interno c’è lo spazio per una compattina/telefono/MP3 e troviamo un panno in microfibra fissato con un elastico. Mi raccomando, quando lavate la giacca dopo uscite fangose, abbiate la cura di pulire anche il panno, altrimenti rigate le lenti con la sporcizia dell’uscita precedente! Ne troviamo un’altra sull’avambraccio sinistro, utile per i contanti o il bike pass e due gigantesche aperture laterali, apribili sia dall’alto sia dal basso, che possono essere usate anche come ampi vani (non sono di facile accesso dalla zip in basso se si indossa lo zaino con la fascia in vita, magari abituatevi ad usarle la zip che sta in alto).

Le performance di questa giacca sono assolute e i 179,99€ non sono una richiesta esosa se notiamo che dopo un’ora gli amici si sentono delle bustine di thé (freddo), mentre io sono ancora asciutto. Offre un minimo di riparo quando tira aria gelida, ma allo stesso tempo riesco ad indossarla anche quando smette di piovere e la temperatura aumenta di 10°, basta aprire le due grandi tasche/ventilazioni laterali e rimuovere le maniche interne per far girare l’aria! Anche la durata nel tempo è molto buona (quella bordeaux si è fatta due stagioni e la uso ancora), i tre strati di Corduna sono sufficienti per non strapparla quando facciamo cadute leggere o strisciamo contro i rovi. Una sola precauzione, riponetela sempre asciutta e mai sporca di fango, perché potreste avere problemi la volta successiva con l’apertura delle cerniere, ma questo vale per tutti i capi che utilizzano chiusure a tenuta stagna come la MT500.

_T3A4082
Polsino in Lycra e manica traspirante amovibile (arriva fino a metà avambraccio). Dettagli d’alta classe…
_T3A4084
Nella tasca impermeabile sul petto troviamo un panno in microfibra fissato con un elastico

_T3A4097
Dalla tasca sul petto l’uscita interna per le cuffie
_T3A4088
Un prodotto studiato fin nei minimi dettagli. Feritoie laterali per aumentare la visuale laterale e inserti rifrangenti su tutta la circonferenza

_T3A4093
Le regolazioni del cappuccio sono utili soprattutto per l’utilizzo outdoor
_T3A4091
Le prese d’aria laterali, apribili dalle due estremità, sono immense e possono anche essere usate come tasche

_T3A4094
PTFE, il rivestimento finale per renderlo altamente impermeabile
_T3A4096
Inserti rifrangenti anche sulle maniche per farsi sempre vedere e polsini regolabili con velcro

_T3A4101
Tramite questi registri si può indossare lunga che copre il sedere o rimboccata come capo casual
_T3A4103
Il taschino di piccole dimensioni sul polso sinistro utile per contanti e bike pass

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Una figura chiave nel panorama della mountainbike italiana e internazionale. La sua presenza spazia dall'essere giornalista, tester, testimonial, protagonista di un canale Vimeo seguitissimo e co-fondatore della Gravity School.

  • Pino Francesco Di Vico

    Ciao, sono molto interessato alla giacca; e a tal proposito, volevo avere un’ulteriore informazione: la endura mt500 può essere usata con temperature al di sotto dello zero? Oppure esistono in commercio giacche migliori?
    Grazie in anticipo per la risposta