Nel parco Fellini di Rimini da 31 agosto al 2 settembre 2018 si è tenuta la prima edizione dell’Italian Bike Festival, evento dedicato a esposizioni e test dei modelli 2019 di numerosi marchi nazionali e internazionali.

Fra questi c’era anche Titici che ha presentato la sua nuova mountain bike biammortizzata da cross country, la Flexy F-FS02.

Questa nuova versione incarna l’anima artigianale del marchio mantovano e siamo ben felici di essere riusciti a vederla e provarla per poterne parlare ai nostri lettori.

Se anche voi volete provare le ciclo novità del 2019 non perdete l’occasione di partecipare a una delle quattro tappe dello Shimano STEPS Italian Bike Test 2018.

mtb in carbonio mada in Italy Titici FS02 2019

Titici, un’azienda storica che produce biciclette uniche

Titici è un’azienda con una lunga storia alle spalle, frutto di tradizione e artigianalità made in Italy. Una crescita costante partita nel lontano 1961 dalla passione di Alberto Pedrazzani e alimentata a fine anni 80 dal boom delle mountain bike (allora con telai in acciaio). Gli anni 90 si contraddistinguono per il picco di produzione di telai in acciaio (per conto terzi) fino a un milione di pezzi all’anno.

Per il carbonio fatto a mano si dovranno aspettare i primi anni 2000 con la linea Energy Bike e nel 2007 Titici anticipa il mercato delle 29er facendo uscire il modello Fielty Nine. Il 2017 è l’anno della sua internazionalizzazione e del brevetto P.A.T. “Plate Absorber Technology” che caratterizza tutti modelli muscolari odierni.

La Flexy F-FS02, come tutti gli altri modelli Titici 2019 con telaio in carbonio viene realizzata manualmente con il metodo della fasciatura progressiva, PBW “Progressive Bandage Workmanship” dove ogni singolo strato di carbonio viene posato manualmente e fissato con resine ad essiccazione lenta, penetrando più in profondità.

fasciatura progressiva del carbonio PBW di Titici

Questo processo viene condotto nel Titici Lab (Hub) di Castelnuovo di Asola in provincia di Mantova e permette di ottenere una elevata personalizzazione a livello strutturale con misure e geometrie specifiche per il cliente. La Flexy F-FS02 ha una geometria ottimizzata per l’agonismo detta M2R “Made 2 Race” e può fare la differenza rispetto alla sola scelta dei componenti.

C’è anche la possibilità di scegliere colori e componentistica, ottenendo una bicicletta performante e unica, progettata in base ai valori antropometrici del rider, con la RCF “Real Custom Fit”.

Titici Flexy F-FS02: artigianale ma anche tecnologica

Metodo artigianale ma anche tanta tecnologia sulla nuova Titici Flexy F-FS02 2019, a partire dalla più distintiva, la PAT “Plate Absorbing Technology” che evolve e sostituisce il concetto tradizionale di tubazione orizzontale. Una forma sempre più sottile ed allungata verso il piantone che conferisce alla struttura un’elevata elasticità verticale, mantenendo elevati i valori di rigidità torsionale. Il nome Flexy deriva proprio da questa soluzione innovativa e brevettata da Titici.

Il carro è asimmetrico ed è realizzato in due parti in carbonio monoscocca senza giunto posteriore. La mancanza di quest’ultimo alleggerisce la dinamica del carro senza influire troppo sulla rigidità, merito della forma particolare dei foderi stessi.

Carro asimmetrico della mtb in carbonio TItici

Il carro asimmetrico è realizzato in due parti di carbonio monoscocca ed è privo di giunto posteriore.

Carbonio monoscocca anche per il rocker arm (detta anche biella) della sospensione posteriore su cui (insieme a tutti i giunti del carro posteriore) al posto dei cuscinetti sono state inserite delle speciali boccole polimeriche auto-lubrificanti che resistono maggiormente ad acqua e fango mantenendo inalterata la fluidità della sospensione.

Questa tecnologia va sotto il nome di NBB, “No Ball Bearings”, riducendo il peso e allungando anche gli intervalli di manutenzione.

boccolo polimeriche nella biella della sospensione

Nella biella dell’ammortizzatore sono presenti delle boccole autolubrificanti molto resistenti a fango e acqua.

Intervalli di manutenzione che possono essere monitorati dalla bicicletta stessa, grazie alla Tap Connection Technology, una tecnologia basata sulle radiofrequenze per comunicare con l’applicazione Titici dedicata sullo smartphone e accedere ad una serie di servizi utili al cliente.

app Titici Tap Connection Technology

Il test in sella alla Titici Flexy F-FS02 2019

La Titici Flexy F-FS02 2019 da noi testata con escursione anteriore e posteriore da 100 mm, presenta un allestimento di altissimo livello, composto dalla sospensione anteriore Rock Shox Sid Debon Air, dall’ammortizzatore Rock Shox Deluxe RT3, dai freni a disco idraulici SRAM Level Ultimate, dalla trasmissione SRAM XX1 a 12 rapporti e da ruote Alchemist in carbonio con gomme tubeless Vittoria Barzo TNT 29×2,25.

La prima emozione che regala la flexy la proviamo quando solleviamo la bicicletta e percepiamo la sua estrema leggerezza. Una leggerezza che si traduce in agilità e precisione una volta montati in sella. l’impostazione in sella è aggressiva, coerente con la sua natura competitiva Made 2 Race.

Quando si affrontano ostacoli e buche, le sospensioni rispondono bene con un comportamento fluido e leggermente progressivo, sembra di avere più di 100 mm di escursione.

Quest’ultima sensazione è con tutta probabilità dovuta alla capacità del telaio di assorbire molto bene gli impatti verticali, grazie in primo luogo alla tecnologia Plate Absorbing del tubo orizzontale.

tubo orizzontale con Plate Absorbing

La tecnologia Plate Absorbing del sottilissimo tubo orizzontale garantisce un assorbimento degli urti molto elevato.

La trasmissione top di gamma SRAM XX1 a 12 velocità, regolata molto bene, si è dimostrata impeccabile. Freni molto modulabili nelle staccate ma non avendo a disposizione una discesa impegnativa non è stato possibile impegnarli oltre.

Allo stesso modo è impossibile valutare correttamente la geometria della Titici Flexy F-FS02 in prova, non essendo progettata e creata su misura per noi.

dettaglio del carro in carbonio della Titici Flexy F FS02 2019

La filosofia Titici offre una profonda personalizzazione

Titici è sempre rimasta fedele alla produzione e lavorazione di un prodotto di qualità, fatto a mano in Italia. Un prodotto di valore che viene riconosciuto in primo luogo dalla dalla stessa azienda, capace di fornire il servizio di “ripristino carbonio” anche a telai con più di 10 anni o incidentati.

La Titici F-FS02 2019 è una delle pochissime biammortizzate XC al mondo che offre personalizzazione praticamente su ogni aspetto. Potete verificarlo di persona visitando il configuratore on-line Titici dove potrete scegliere misure e taglie del telaio, colori e componentistica.

Il punto di riferimento rimane il sito web ufficiale Titici.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Autodidatta con la passione per le biciclette e veicoli elettrici in generale. Ha avuto il privilegio di lavorare per un lungo periodo presso Bike World Extreme di Natalini Vanes a Castel Maggiore. Autore del manualetto Due Ruote e un Elettrone pubblicato dalla casa editrice "La Linea" di Bologna.