Dopo questo video-documentario Dan Atherton diventerà il mito di molti rider e trail builder e verrà sicuramente preso in considerazione per costruire piste di downhill a livello mondiale…

Sogni? Certo. Si parla di proprio di quelli, un video che ti lascia dentro una sensazione, una speranza, che accende una scintilla: se si mette anima e corpo in ciò che si fa, si potranno solo ottenere buoni risultati.

Dopo una giornata passata a rastrellare e spalare nei boschi e i muscoli tutti indolenziti, non poteva capitarmi video migliore!

Inoltre adoro i video più lunghi del solito, non quel mordi e fuggi da due minuti tipico dei social network. Con questo lungometraggio Red Bull Media House, in associazione con Metis Creative, ci mostra le qualità eccelse del rider inglese nel costruire salti e piste (e anche nel girare, backflip e 360 come niente!), ma soprattutto fa uno zoom sull’aspetto interiore di Dan e la sua famiglia, riuscendo ad evidenziarne le qualità in cui più mi rivedo: l’evasione che il lavorare in un bosco ti può dare e la soddisfazione di creare qualcosa con le tue mani che anche gli altri possano condividere e apprezzare. Non ultimo, l’impegno e la perseveranza nel cercare di seguire le nostre “visioni” e i nostri sogni e la ricompensa una volta ottenuto ciò che da tempo si anelava, con lo sguardo sempre avanti, alla ricerca di un nuovo traguardo, una nuova sfida. 

Complimenti Dan, eri già il mio mito dopo esserti ripreso dall’incidente, da oggi lo sei ancora di più.

Divano, computer e birra, gustatevi il video.

 

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso Gravity School. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!