In occasione della presentazione della nuova flotta di ebike Scott al Maggiora Park (NO) abbiamo incontrato il grande campione delle due ruote Mirko Celestino. Abbiamo colto l’opportunità per fargli alcune domande su come migliorare gli aspetti della preparazione alle gare xc, dall’allenamento fuori stagione ai piccoli dettagli.

Mirko Celestino è un biker ed ex ciclista su strada, è stato professionista in bici da corsa dal 1996 al 2007 e nel suo nutrito palmarès ci sono due gare di Coppa del Mondo nel 1999, il Giro di Lombardia, Il Gran Premio di Amburgo nel 1999, il Giro del Lazio, il Giro dell’Emilia, due Milano-Torino e la partecipazione a 11 Milano-Sanremo dove chiude secondo nel 2003.

Dopo un periodo di pausa in cerca di nuovi stimoli, li trova nel mondo che tutti noi conosciamo bene, quello della terra, del fango, rocce e radici dei single track della mountain bike.

La stoffa (e le gambe) del campione riemergono e Celestino ottiene il secondo posto nel 2010 e il terzo posto nel 2011 ai Campionati del Mondo Marathon. Vince due Campionati Italiani, il Sellaronda Hero e arriva secondo ai Campionati Europei al Montello.

Oggi Mirko, 42 anni, vive ad Albenga in Liguria, ha smesso di gareggiare ad alti livelli ed è testimonial Scott, e lo potete trovare, sempre molto disponibile, nelle fiere e negli appuntamenti Scott on Tour.

foto di mirko celestino sulla sua mtb

Mirko sui suoi abituali percorsi liguri, dove le rocce abbondano ma non manca mai il divertimento.

I consigli per migliorare le prestazioni in mountain bike

Riuscire a divertirsi in bici è alla base di tutto, sia in allenamento che in gara. Per la mia esperienza divertimento=risultato, perché distrae la mente dalla fatica.

1- Allenarsi divertendosi

Una soluzione per mantenere alto lo stimolo ad allenarsi è proprio divertirsi nel periodo invernale con altri sport come sci da fondo, nuoto e corsa a piedi, quest’ultima sia in montagna che su asfalto o nei parchi.

Alternare gli sport ti permetterà di sviluppare e rinforzare quei muscoli e quelle coordinazioni che praticando solo una disciplina resterebbero meno allenati. Gli stessi muscoli e capacità coordinative verranno poi in aiuto in diverse occasioni e giocheranno a tuo vantaggio, ad esempio in una gara fangosa e difficile la corsa a piedi ti permetterà di fare la differenza su coloro che non l’avranno praticata.

2 – La bici e il percorso

In gara non bisogna lasciare niente al caso, quindi se possibile trova il tempo necessario per una ricognizione del percorso.

Partirai avvantaggiato sapendo cosa ti aspetta durante il tragitto di gara, potrai valutare dove attaccare gli avversari o procedere con cautela in un tratto a te poco favorevole evitando rischi e possibili cadute.

Controlla spesso la bici, catena dev’essere sempre oliata e il cambio in ordine per diminuire l’usura e aumentare la scorrevolezza della trasmissione. Esegui anche un check accurato delle ruote, pulisci gomme e cerchi per farlo meglio e anche la bici deve essere sempre pulita, soprattutto il giorno della gara.

Le pastiglie dei freni sono un altro elemento a volte trascurato: in caso di gara fangosa e pastiglie consumate non riusciresti ad arrivare al traguardo con una frenata sicura e performante.

Allenati su percorsi tecnici, ripetendo più volte un tratto a te poco favorevole così da aumentare la sicurezza e la confidenza anche in questi frangenti.

Non frenare mai “inchiodando”, cioè bloccando la ruota posteriore.

Monta un reggisella telescopico se hai difficoltà sul ripido con la sella alta.

Mantieni una pressione delle gomme tra 1,6  e 1,8 Bar, sempre un po’ più morbida all’anteriore per migliorare il grip dell’avantreno.

3 – L’alimentazione

Altro punto importante è l’alimentazione, se ti alleni molto devi assumere più cibo ma se ti alleni poco o saltuariamente devi fare attenzione alle quantità di cibo che ingerisci.

“Il sacco vuoto non sta in piedi” ma ciò non vuol dire abbuffarsi. Una ricca e buona colazione, carboidrati a pranzo e proteine alla sera sono una buona base di partenza.

Se hai provato il percorso, ti sei alimentato bene e ti sei divertito in allenamento allora sei pronto per fare una buona prova.

In gara alimentati sempre e bevi molto. Prova acqua, limone e zucchero (preferibilmente di canna o miele) nella borraccia anziché gli integratori. Questa bibita, molto naturale, ti aiuterà a prevenire i crampi.

Alimenti solidi nella prima parte della granfondo (barrette, panini con la marmellata) e gel per la seconda parte di gara.

foto di mirko celestino sulla sua mtb in una pausa sui trail.

In bocca al lupo a tutti da Mirko Celestino e buone pedalate!

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso Gravity School. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!