Per chiudere agosto in bellezza, ecco che Sua Maestà il Cervino torna a essere il paradiso della mtb

Il giorno in questione è domenica 30 agosto e sarà una giornata promozionale dedicata alla mountain bike in collaborazione con la società impianti Cervino S.p.A.
A fare da sfondo a questa manifestazione sarà il Cervino, l’ottava vetta d’Europa, già teatro di una delle gare più maestose al mondo: la Maxiavalanche di Cervinia.

L’appuntamento è di quelli da non perdere: Bad Bikers sarà il primo raduno di ciclisti definiti “della domenica”

Si tratta di un’occasione per conoscere e scoprire il bike park del Cervino con tanti nuovi trail e per passare una giornata in uno dei posti più incantevoli di tutto l’arco alpino. Niente agonismo, solo un raduno per esaltare uno la fratellanza tra i biker, uno degli aspetti di cui andiamo più fieri in questo sport, il nostro sport.

Per questo raduno il costo del bike pass giornaliero è fissato a € 13,50 (la normale tariffa è di € 19,00). Per avere diritto a questo biglietto promozionale è necessario prenotarsi, dando il proprio nome, presso le funivie del Cervino (Cervino S.p.A.: tel. 0166 944311) o attraverso la pagina ufficiale Facebook dove è possibile trovare tutte le informazioni relative all’iniziativa.
Oltre a godere di un sostanziale sconto, i partecipanti avranno anche la possibilità di usufruire dell’esperienza di alcuni maestri mtb che accompagneranno gli iscritti lungo tutto il percorso del bike park del Cervino. Promette di essere una giornata indimenticabile quindi non approfittarne sarebbe un peccato.

Il prezzo è sicuramente conveniente, il raduno è un evento unico per via della location e per le discese accompagnate sui sentieri di uno dei bike park di montagna tra i più belli della Valle d’Aosta: esserci promette di valerne davvero la pena.

A proposito dell'autore

Appassionato di mountainbike e fotografia, dopo la laurea in scienze internazionali alla Facoltà di Scienze Politiche sta affrontando un master in fotogiornalismo all'Istituto Italiano di Fotografia. È entrato quasi subito in BiciLive.it con lo scopo di formarsi sia come fotogiornalista sia per rimanere vicino alla sua passione per la bicicletta.