logo BiciLive.it Club

ASD gruppo Bastioni Bike


LOCALITÀ

Friuli – Palmanova

EMAIL

bastioni.bike@gmail.com

FACEBOOK

Gruppo Bastioni Bike a.s.d.

SITO INTERNET

www.gruppobastionibike.com

TELEFONO

Luca Martina 349 6646469
Mauro Di Bernardo 334 6809643
Iacopo Rumignani 345 7751636

RIFERIMENTO

Luca Martina
Mauro Di Bernardo
Iacopo Rumignani

Il gruppo Bastioni bike nasce ufficialmente nel giugno del 2003

Lo spunto partì dall’esigenza di riunire un gruppo di appassionati con una forte vocazione al sociale e che già si era impegnato nell’organizzazione di un evento sportivo divenuto in seguito un classico di primavera, la “Bastioni in Bike“, che quest’anno giunge alla quindicesima edizione.
Ma la vera anima che ha catalizzato il gruppo è la location, una palestra per la mountain bike unica nel suo genere, la cinta muraria del complesso storico e archeologico che circonda la città di Palmanova, nota anche come fortezza stellata a pianta ennagonale, costituita dai suoi Bastioni eretti dalla Serenissima e successivamente rinforzati in epoca Napoleonica, dove è possibile scorrazzare in bici senza limiti e vincoli se non il rispetto per l’ambiente che si calpesta.

Un privilegio che meritava un tributo, così la scelta del nome del gruppo cadde inevitabilmente sui Bastioni.

Il gruppo ha un DNA fortemente orientato alla socializzazione, le nostre peculiarità si esprimono meglio nel dopo gara piuttosto che durante, non siamo grandi macinatori di chilometri ma abbiamo i gomiti da veri campioni della tavola!

In associazione siamo circa una sessantina di persone, tra atleti e amici che offrono partecipazione alle nostre attività, che, talvolta benché faticosissime terminano sempre in convivio.

Dalla sella alla tavola il passo è breve e facile

Tra le nostre fila annoveriamo veri mattatori, dallo specialista delle lunghe distanze Paolo Ciulin, all’equipaggio del tandem Alberto Margarit e Mauro Di Bernardo, all’endurista al femminile Stefania Bonetti, tanto per fare alcuni nomi, e per non farci mancare nulla abbiamo anche un single speeder, il sottoscritto! Da un’ambiente simile potrebbe mai scaturire un campioncino? Certo che si, siamo infatti orgogliosissimi del “nostro” giovanissimo Tiziano Celeghin, che nella stagione 2014/15 ha fatto man bassa nel campionato ACSI categoria junior vincendo tutto.

L’entusiasmo, la passione e lo spirito coeso del gruppo hanno consentito nel corso degli anni un impegno organizzativo sempre più ampio, tanto che, grazie anche al sostegno e la stima che ci riconoscono i biker e trascinati dall’instancabile presidente Luca Martina, siamo giunti quest’anno a mettere in calendario quattro manifestazioni, la Palmanova Bike Marathon l’8 marzo, una 30 km a Medea (UD) il 28 giugno valida per la coppa primavera ACSI, una 12 ore di endurance a Palmanova il 12 luglio, e infine un duathlon campestre la 2×2 in ottobre.

Il 2015 sarà per noi un’annata particolarmente importante

Al via vedrà una manifestazione che abbina due marathon, la nostra e la Lignano Bike Marathon (25 ottobre), il “Bike Marathon Trophy“, che nasce dalla volontà di unire molteplici aspetti, da quello sportivo a quello turistico e culturale, proponendo la pratica sportiva nell’ambito territoriale friulano, dalla pianura al mare passando da un sito storico di rilievo nazionale, ad una località balneare conosciuta per la bellissima spiaggia ma ancora sconosciuta nel suo territorio circostante naturalistico molto suggestivo.

I nostri percorsi preferiti sono quelli di casa, disponiamo di un territorio unico e suggestivo che ci piace condividere, fatto di sigle track, saliscendi tecnici e rilanci.

Siamo anche a un tiro di schioppo dal mare e dalla montagna

Visto che abbiamo solo l’imbarazzo della scelta, cerchiamo di fare tutti contenti senza esagerare però. In fin dei conti siamo amatori, approfittiamo della ricchezza del territorio, siamo infatti a pochi minuti dal Carso, aspro e tecnico amato dagli enduristi, siamo vicini alle vette che ci consentono di godere di qualche bel panorama in quota, e vicini al confine con il territorio Isontino molto amato dai praticanti degli sport estremi.

Il friulano per natura è molto attaccato al proprio territorio, e si accontenta di ciò che ha in casa.

Questo non toglie che, come ogni biker che si rispetti, ogni tanto ci muoviamo verso quelli che sono storicamente i grandi palcoscenici della mtb, ma non disdegnamo palcoscenici meno vistosi e comunque molto aggreganti come il circuito di ciclocross single speed.
In quanto biker amiamo tutto l’arco Alpino, ma sicuramente sarebbe molto stimolante esplorare le regioni ricche di storia e di tradizioni del centro Italia, magari in sella a bici meno performanti e più adatte al turismo o alle lunghe distanze, per questo sicuramente ci attrezzeremo in futuro.
Organizziamo quattro eventi ufficiali e serate nel nostro stile, quindi attenzione: cene e bevute non fanno bene al fisico dell’atleta, partecipare all’annuale MTBeer dove ad ogni giro delle mura si deve bere una birra d’un fiato potrebbe mettere in seria discussione la vostra abilità tecnica di guida, per non dire che partecipare alla tradizionale gara sociale, un eliminator, in costume travestiti da ballerina, da gattina o da prete non fa bene all’autostima dell’agonista! Bisogna pensarci bene, non si torna più indietro!

Bastioni bike

Lo scambio sportivo/culturale è meraviglioso, lo abbiamo fatto con un team di “single speeder” sloveni, i Singlespeed Slovenia SSS: dei pazzi come noi che hanno recentemente partecipato alla Snow Epic, in fat e single speed! Ora ci lega una sincera amicizia che ci vedrà incrociare ancora i nostri percorsi, ci auguriamo di ripetere l’esperienza con altri biker, noi vi attendiamo tutti a braccia aperte, anzi con le scarpette già agganciate.

Voglio citare il motto degli amici sloveni: ride & fun!

BiciLive.it Club

Segnala il tuo club e entra in BiciLive.it

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Chiamata dagli amici "acqua e paltan", proveniente da sport completamente differenti, ora dedica cuore e mente al mondo delle due ruote offroad. Poliedrica nel suo lavoro: un'ottima fotografa, sa mettersi a disposizione anche dall'altra parte dell'obiettivo! Attiva come "social specialist" non smette mai di pensare a dove la bici la porterà ad infangarsi la prossima volta!