Mountain bike Club Siracusa


LOCALITÀ

Siracusa – Sicilia

TELEFONO

+393939270698 Daniele

+393384290360 Massimo

EMAIL

info@mountainbikeclubsiracusa.com

SITO

www.mountainbikeclubsiracusa.com

FACEBOOK

facebook.com/mtbclub.siracusa

APP SMARTPHONE

MTB Club Siracusa

RIFERIMENTI

Daniele Romano – Massimo Geraci

Il club mtb Siracusa è il primo a nascere nella città siciliana nel 1990, dall’idea di sette amici.

Il Mountain Bike Club Siracusa, che a oggi conta soci amatori e agonisti (circa 50), è un’associazione sportiva nata nel 1990 da sette amici: Salvo, Massimo G., Massimo C., Fabio, Concetto, Carlo, Enzo, provenienti da diverse attività sportive come podismo, trekking, moto enduro, motocross, arrampicata sportiva, con in comune la passione dell’avventura e il pieno rispetto della natura.

Il nome del club è stato scelto nei modi più classici… essendo tra i primi in provincia a praticare questa attività, abbiamo voluto dedicare il nome alla nostra città in modo da essere subito identificati.

Foto di gruppo del club mountain bike Siracusa

Il club mtb Siracusa è un gruppo molto affiatato sempre alla scoperta di nuovi sentieri.

Il club mtb inizialmente è nato per soddisfare la sete di avventura e di esplorazione dei fondatori, il tutto grazie alle grosse opportunità che questa nuova bici dalle “ruote grasse” proveniente dagli States ci offriva. Lo spirito era quello di ricercare sempre nuovi percorsi e non tornare mai indietro sulla stessa strada, a costo di scalare montagne, guadare fiumi e rientrare in piena notte.

Nel corso degli anni si è svolta un’incessante e fattiva attività promozionale con lo scopo di far conoscere a più gente possibile questa disciplina e soprattutto per diffondere l’uso della bicicletta come mezzo ecologico nella pratica sportiva nonché come valido strumento di aggregazione sociale.

A oggi,l’attività prevalente che caratterizza il club mtb Siracusa è quella di praticare e promuovere il mountain biking e di scoprire il territorio nei suoi aspetti naturali, culturali e non solo. Come spesso accade, dopo i giri ci soffermiamo a degustare le cucine tipiche locali. A tal proposito programmiamo settimanalmente escursioni in mountain bike nel territorio siracusano e dintorni. Ogni giovedì sera alle 20.00 ci incontriamo tutti insieme per proporre, decidere e organizzare nuove attività, presso la sede dell’assocazione.

Il club mtb Siracusa conta molti soci. Attualmente siamo 40 amatori e 10 agonisti. Molti sono anche i biker appartenenti ad altre associazioni che ci seguono e partecipano alle nostre attività.

Siamo un gruppo eterogeneo molto affiatato… dal rider con bici rigorosamente full, con grandi escursioni e abbigliamento freeride (bermuda e maglia comoda) che non si pone il problema di avere qualche chilo in più sulla propria bicicletta… all’agonista con spirito “corsaiolo”, con bici da 8 kg tutta in carbonio con completino attillato “sottomisura”, attentissimo alla dieta, agli allenamenti e alla performance sportiva.

La nostra mascotte è Simone detto il “numero 1”, fedele socio fin dagli albori, sempre presente e disponibile a collaborare, ma anche “portatore sano” di notizie strampalate al limite della credibilità e veridicità, un grande compagno di avventura.

Nel corso degli anni, il club si è distinto per le manifestazioni organizzate con un alto livello qualitativo e per i successi internazionali ottenuti da tre dei suoi componenti (Salvo Geraci, Massimo Cappuccio ed Enzo Augello) con la spedizione di 5350 km da Capo Passero a Capo Nord (giugno-agosto 1991), con le l’attraversata di Turchia e Tunisia e come ultimo e più recente, l’impresa del socio fondatore Enzo Augello che ha percorso ben 7200 km in America centro-meridionale, dall’Equatore a Capo Horn (maggio-settembre 2003).

Dal 1991 organizziamo attività sia nel settore escursionistico, come per esempio gli “Explorer”, raduni della durata di uno o due giorni alla scoperta del territorio siracusano; inoltre, collaboriamo con altri club mtb della zona, unendo gli associati e rendendoli partecipi a escursioni che li portano alla riscoperta del territorio regionale e nazionale.

Foto di gruppo degli anni '90

Il mountain bike club Siracusa è stato fondato nel 1990 grazie all’idea di sette amici appassionati della disciplina.

Tra i soci si è formato un gruppo con velleità agonistiche che prende parte a tutte le manifestazioni agonistiche provinciali, regionali e nazionali di maggior lustro. Grazie all’esperienza venticinquennale della società, organizziamo gare del circuito siciliano, fucina di molti campioni della mountain bike e vantiamo un palmares di tutto rispetto tra le società isolane.

Altra competenza del club è la formazione di alcuni soci e dirigenti attraverso la frequenza di corsi specialistici della F.C.I. al fine di ottenere le qualifiche federali di direttore sportivo (I, II e III livello), maestro mtb e ciclismo fuoristrada.
Ci teniamo a dare una formazione anche ai nostri soci e a tale scopo vengono organizzate, con l’ausilio di tecnici qualificati, corsi di meccanica base e avanzati, corsi di primo soccorso, BLS, BLSD.

Organizziamo manifestazioni ecologiche e promozionali in sostegno ad associazioni di volontariato che operano nel campo sociale. Il club mtb Siracusa è impegnato anche nella lotta contro il doping, con sedute educative e partecipazioni a convegni tematici.

Solitamente pedaliamo alla riscoperta del territorio siracusano e in giro per la Sicilia: Etna, Monti Nebrodi, Madonie, Monti Iblei, nel Ragusano, Palermitano, Nisseno… Ci inoltriamo anche nella vicina Calabria sull’Aspromonte e sulla Sila.

Purtroppo, per vari motivi di distanza, costi degli spostamenti, impegni lavorativi e familiari, le nostre trasferte in “continente” sono limitate a qualche evento dove solo alcuni nostri associati partecipano come Le Des Alpes, Dolomiti Super Bike, Maratona delle Dolomiti, Campionati italiani MTB, Sellaronda Hero, etc…

Gli scenari in cui pedaliamo sono un connubio tra paesaggi marini e agresti. La nostra costa è caratterizzata principalmente da alte scogliere in roccia calcarea, dette falesie, tipica della geologia della zona e in parte da spiagge, bagnate da acque cristalline.

Le zone interne del territorio siracusano sono invece rappresentate da un susseguirsi di saliscendi lungo valli e altipiani incontaminati, localmente chiamate “cugni”, dove si possono apprezzare e godere scorci naturali della civiltà contadina siciliana, quali le costruzioni rurali tipiche del paesaggio ibleo con le antiche masserie, i muretti a secco e i ricoveri degli animali. Il tutto immerso tra pascoli, carrubi, olivi e mandorli.

Spesso facciamo tappa nei paesi della zona montana della provincia come Palazzolo Acreide e Buccheri, caratterizzati da aree boschive, intervallate da corsi d’acqua che creano paesaggi mozzafiato. Tra le nostre preferite c’è la Valle dell’Anapo e la Riserva di Pantalica, sito dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Una buona scusa per unirsi al nostro gruppo è la possibilità di praticare un sport “eco-sostenibile” in un ambiente sano, in un contesto amichevole e piacevole, strizzando l’occhio anche a chi ha velleità agonistiche, consentendogli di appartenere a un club tra i più longevi, blasonati e attivi della Sicilia.

Siamo disponibili a condividere le nostre esperienze e i nostri giri con altre associazioni sportive, nell’ottica dello “scambio” volto alla conoscenza di altri territori, nonchè delle tradizioni e aspetti culturali in ambito sia nazionale che estero. Attività in effetti già realizzata con piccoli gruppi e/o singoli biker che ci hanno contattato per conoscere i nostri posti.

Il nostro motto è “natura, sport, amicizia e divertimento”.

foto penoramica costa siracusana

I giri in bici sulla costa siracusana regalano paesaggi mozzafiato sul mare.

A proposito dell'autore

Chiamata dagli amici "acqua e paltan", proveniente da sport completamente differenti, ora dedica cuore e mente al mondo delle due ruote offroad. Poliedrica nel suo lavoro: un'ottima fotografa, sa mettersi a disposizione anche dall'altra parte dell'obiettivo! Attiva come "social specialist" non smette mai di pensare a dove la bici la porterà ad infangarsi la prossima volta!