La nuova edizione, che si terrà dal 21 al 25 maggio, sarà composta da 4 tappe per un totale di 294 km e di 9000 metri circa di dislivello

Sabato 12 aprile 2014 si è tenuta presso la Rocca di Riolo, nel comune di Riolo Terme (RA), la presentazione della quinta edizione del Rally di Romagna MTB, gara endurance articolata su più tappe e della prima Gran Fondo Vena del Gesso che si terrà all’interno del Parco Naturale della Vena del Gesso Riolese, luogo di spettacolari formazioni carsiche e grotte che, con il loro aspetto quasi lunare, sembrano trasportare il visitatore su un altro pianeta! La rassegna, nata dalla passione dell’associazione sportiva Romagna Bike Grandi Eventi, fondata da Stefano Quarnetti e altri appassionati delle due ruote, è un gruppo senza fini di lucro che promuove la pratica del ciclismo su strada e della mountain bike nello splendido territorio romagnolo che, con le sue tappe, tocca due regioni, sei province e tre comuni.

294km e 9000m di dislivello!

La nuova edizione, che si terrà dal 21 al 25 maggio, sarà composta da 4 tappe per un totale di 294 km e 9000 metri circa di dislivello, con partenze e arrivi dal centro della città.
Oltre alle gare il Rally offrirà anche un ricco calendario di iniziative collaterali, infatti grazie al sostegno dell’amministrazione del comune di Riolo Terme, alla regione Emilia Romagna, alla provincia di Ravenna e ai main sponsor (Gyproc-Saint Gobain, Coop Reno, Decatlon, InkoSport, Le Terme di Riolo e il mensile In Bici), si terranno, all’ interno del Villaggio Ospitality tra il parco fluviale e il centro storico, numerose iniziative per fare conoscere e apprezzare i prodotti delle varie aziende e le meraviglie del territorio romagnolo.

Il programma

  • Da mercoledì 21 il ritrovo e le iscrizioni si effettueranno presso il villaggio Ospitality, allestito in centro nella Rocca di Riolo Terme, dove si effettuerà anche il controllo tessere e il ritiro dei pacchi gara.
    Alle 16.00, sempre all’interno del villaggio, briefing informativo per i partecipanti al Rally e alle 19.30 partenza della prima tappa dalla Rocca di Riolo, con il prologo serale di 3 km da ripetere due volte per 90 mt. di dislivello all’interno di Riolo Terme e dentro la cava di gesso di Monte Tondo, nei pressi di Borgo Rivola
  • Giovedì 22 la seconda tappa darà inizio al vero e proprio Rally, 68 km e 1700 mt. di dislivello all’interno della Val di Nitria, percorrendo alcuni tratti della linea Gotica che toccherà nel punto più alto Monte Cece, dove sentieri e panorami scalderanno le gambe e i cuori dei biker.
  • Venerdì 23 la terza tappa, la più dura, vedrà i partecipanti sfidarsi lungo i 100 e oltre km del percorso, dove li attendono 3000 metri di dislivello lungo i crinali della valle del Lamone, verso Brisighella, fino all’impegnativa guglia di Monte Battaglia, tra le valli di Senio e Santerno, nel comune di Casola Valsenio, dove si possono ancora osservare i resti di un antica rocca medioevale.
  • Sabato 24 il sentiero dei Partigiani (epicentro dei conflitti bellici della Resistenza), Brisighella e il sentiero del Lamone saranno il terreno della quarta tappa di questa competizione e non c’è dubbio che con i suoi 67 km e 2400 mt. di dislivello continuerà a mettere a dura prova chi, in questi giorni, di chilometri ne ha già percorsi tanti.
  • Infine il culmine di questa manifestazione, la GF vena del Gesso programmata per Domenica. Forse 48 km e 1450 mt. di dislivello possono sembrare pochi rispetto alle altre prove, ma come le altre tappe permetterà ai biker intervenuti di cimentarsi nella conquista del podio percorrendo l’anello di Monte Mauro e di poter apprezzare ciò che offrono le pendici e i sentieri del Parco dei Gessi di Riolo Terme.

La presentazione del Rally di Romagna

Numerose le personalità intervenute alla presentazione, fra questi il sindaco di Riolo terme, Alfonso Nicolardi, l’organizzatore del Tour Tre Regioni Ivano Ognibene, il presidente dell’Ente Parco e Ass.Comunale Gianmarco Lanzoni, il consigliere BCC Romagna occidentale Laura Cenni, il direttore di Coop Reno il Dott. Bianchini, il vice direttore di Decathlon Faenza dot.ssa Susanna Brizzi, l’Assessore allo sport Federica Malvolti, il Presidente Regionale UISP dott. Mauro Lanconelli, il responsabile Gyproc Italia il Dott. Proli, l’assessore provinciale alla Cultura e sport Valenti Paolo e il Direttore di Corse del Giro d’Italia e responsabile delle gare di RCS Babini Raffaele, che oltre a commentare l’evento, si è espresso anche in maniera molto positiva per il prossimo Criterium Europeo di ciclismo su strada, che si terra a Riolo Terme il 15 giugno 2014.

Per maggiori informazioni: rallydiromagnamtb.it

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Ha la mountainbike nel cuore, è un "compagnone" con un accento bolognese marcato che sta simpatico a tutti, ma è anche una macchina da guerra quando mette sulle spalle il suo zaino fotografico. Soprannominato Roboborg per la sua efficienza sul campo, BiciLive non potrebbe fare a meno di lui!