Cinque minuti con Mauro Bertolotto rievocano alla mente tante cose…

E’ stato lui a portare in Italia il prestigioso marchio Santacruz, la 24H di Finale Ligure, il primo mini bike park realizzato da un canadese doc, e non da amici e parenti come sta succedendo ancora adesso qui da noi, e poi IMBA, le prime 29 per poi finire con le fat. Mauro ci parla della caduta delle barriere del design e di utilizzo della bici tradizionale e ci dà la sua visione sul boom delle fat, catalogabili già in sette categorie differenti, e dello “sboom” che avverrà inevitabilmente.
Mauro è uno che sicuramente ne sa, anche se abbiamo ricevuto una precisazione da un altro personaggio di spessore. Gianni Biffi precisa che la prima fat è nata nel lontano 2003, importata da lui nel 2005 e testata da un nostro amico, Francesco Marzari, nel gennaio 2006 dalla oramai defunta rivista TecnoMTB. Doverosa la precisazione e chiediamo scusa ai nostri utenti.

A ExpoBici non perderti BiciLive.it

Inserisci la tua mail e rimani aggiornato

A proposito dell'autore

E' una figura chiave nel panorama della mountainbike italiana e internazionale. La sua presenza spazia dall'essere giornalista, tester, testimonial, protagonista di un canale Vimeo seguitissimo e co-fondatore della Gravity School