Davide Sottocornola // Enduro: cosa hanno fatto i pro questo inverno?

10978609_10203866574439870_142407734805552714_n- Conclusasi la stagione 2014 ti sei dato alla bella “bella vita” o sei messo subito all’opera per il 2015?

- Devo dire che la chiusura di stagione 2014 e l’inizio della stagione 2015 sono stati un po’ anomali per me..
Vi spiego meglio: di solito da sette anni a questa parte con Finale Ligure si chiude la stagione enduro per quanto riguarda le gare. Negli anni passati ho sempre staccato la spina il lunedì mattina dopo la gara, ma sempre con rammarico perché Finale è una gara che tengo molto a far bene. I percorsi mi piacciono molto, quindi arrivo sempre con una condizione di forma abbastanza ottimale e mi ha sempre fatto girare il *azzo dovermi fermare di colpo. Tutti noi sappiamo quanto è bello andare in bike quando si è in forma, non si fa “fatica”… Quindi, dopo la EWS di Finale Ligure ho continuato ad andare in bike per una ventina di giorni facendomi delle belle salite con la bici da strada e ottime “endureggiate”, fino ad esaurimento energie, prima di staccare definitivamente con un bel 15 giorni di crociera relax per poi continuare con altri 15 giorni in Sardegna allo sbaraglio totale ( mangiare-bere-fumare)… ma ci sta tutto, nessun rimorso. Tutto ciò sapendo che il giorno dopo, tornato a casa dalla Sardegna (i primi di dicembre) mi sarei messo subito in modalità “atleta” (partendo prima con la preparazione) perché ai primi di febbraio sarei andato in Cile a correre l’Andes Pacific ( gara enduro a tappe).

- Imposti un lavoro di training “fai da te”, utilizzando la tua esperienza e quindi esercizi e metodi appresi in passato, oppure ti affidi ad un preparatore atletico e quindi ad un programma personalizzato?

- Per quanto riguarda la preparazione atletica (sia invernale che di mantenimento durante tutto l’arco della stagione) mi affido ad un preparatore atletico, Saverio Ottolini, che gestisce gli allenamenti in base ai miei impegni e alle gare che si vanno a fare. Ogni anno cerchiamo di migliorarci sperimentando e provando nuove metologie di allenamento, dato che l’enduro richiede doti sia fisiche che tecniche. Per quanto riguarda la tecnica in mtb uso la mia esperienza personale, cercando di variare il piu’ possibile i percorsi. Ora mi sono trasferito in Liguria (Dolceacqua) dove ci sono a disposizione tanti sentieri super tecnici per migliorare la guida, ma non solo, qui ho la possibilità di girare con gente che va più forte di me… e penso che questo sia fondamentale.

- Come imposti la tua giornata tipo? Allenamento, alimentazione, riposo. Quanto conta ogni fase della giornata?

- In questo periodo dell’anno, visto che bisogna potenziarsi muscolarmente, faccio delle sedute mattutine in palestra (2-3 volte a settimana) seguite da allenamento pomeridiano in mtb o bici da strada. Durante l’arco della stagione invece mi concentro solo sul lavoro mirato con la bike e lo svolgo prevalentemente al mattino. Alimentazione e riposo sono forse i miei più grossi difetti. Non seguo una dieta mirata per la bike (dieta=stile di vita) e a volte faccio proprio poco riposo, me lo ripetono spesso le persone vicino a me… e comunque sono consapevole che queste due cose sono fondamentali per un atleta. Ci lavorerò per la stagione 2015, ma sarà dura…

- Bici da corsa, palestra, mtb, motocross? Oltre alle solite attività di allenamento pratichi altri sport nel periodo invernale?

- Se nevica… perché ormai neanche quella c’è più, mi piace molto fare snowboard in neve fresca, mi dà la stessa adrenalina ed emozione di fare una discesa con la mia bike! A volte vado in piscina, quest’anno ho provato a fare anche sci di fondo… fiko!!

- Sei un atleta “alla vecchia”, quindi niente sesso prima di una gara? Se sì, durante il periodo invernale recuperi il tempo perso?

- Ahahahhah!! bella questa domanda….
Penso di essere un atleta di nuova generazione… quando sono stato fidanzato o ho comunque avuto amiche al seguito alle gare ho sempre “fatto all’ammore”, sia quando correvo in dh che adesso in enduro, spesso e volentieri anche la mattina prima della gara, a me rilassa mi tranquillizza. Ho vinto gare e mi sono sempre piazzato bene… quindi boh, io sono per il sex prima delle gare. Poi, altra cosa che ho sempre detto ai miei compagni di squadra, sia dh che enduro: “Metti che dopo due curve ti sdrai per terra (dh) oppure alla seconda speciale buchi (enduro), cose che possono succedere tranquillamente … Non ti girano le palle?!? E se poi non hai nemmeno fatto sesso con la tua amica-ragazza-”trombamica”-moglie, perché pensavi che non facendolo eri più performante TI GIRANO I COGLIONS IL DOPPIO!! Quindi fate l’amore prima delle gare biker… almeno un risultato LO PORTATE A CASA SICURO!!”.

Ritorna al post: Enduro: cosa hanno fatto i pro questo inverno?
iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Andrea Ziliani è un appassionato di ciclismo a tutto tondo. Corre su strada dalle categorie giovanili e da qualche anno anche in enduro. Appassionato di motori, fotografia ed ogni cosa che riguarda la meccanica e la velocità.