Grandi novità nella gamma Kona Process, che per il 2018 propone geometrie rinnovate e l’inserimento di due modelli in carbonio, con cambiamenti generali in tutta la linea che ora ruota attorno alla massima sinergia possibile fra telaio e ammortizzatore Rockshox Deluxe.

Il risultato è una MTB dalla geometria molto reattiva, perfettamente a suo agio in ambito all mountain o enduro ma che brilla particolarmente in discesa.

Sette gli allestimenti disponibili, tutti di grande qualità: cinque fra questi sono in alluminio (due da 27,5″, due da 29″ e uno dotato di ammortizzatore a molla), mentre due spiccano per via del telaio in carbonio, una novità per Kona e una decisione che ha richiesto circa tre anni di studio e progettazione. Unica parte che non è realizzata in carbonio, per esigenze di maggiore resistenza e protezione, sono i foderi bassi in alluminio.

Kona Process 153 CR 27,5”

Dopo tre anni di studio e progettazione, il telaio in carbonio sbarca nella gamma Kona Process con due modelli di grande qualità.

Di grande interesse le geometrie della Kona Process che ruotano intorno ad alcuni principi base: avere un angolo sella quanto più verticale possibile (76°) che, unito al carro corto (42,5 centimetri), ha l’effetto combinato di ridurre l’alleggerimento dell’avantreno in salita e migliorare la pedalata, mentre il reach lungo permette un collocamento ideale del peso e un controllo migliore.

Fra i sette allestimenti siamo andati a guardare più da vicino la mtb da enduro Kona Process 153 CR 27,5”. Questa, oltre alle già intriganti geometrie e al carbonio del telaio, abbina una serie di componenti di gran livello e si presenta come una bici estremamente leggera che, grazie alla dimensione delle gomme, sacrifica qualcosina in termini di sicurezza e tranquillità in favore di una maggiore aggressività e velocità in discesa.

Geometrie telaio Kona Process

Angolo sella molto verticale, carro corto e reach lungo sono le caratteristiche salienti del telaio Kona Process.

Avendo già detto del telaio (disponibile nelle taglie S, M, L e XL) e delle geometrie, passiamo alle sospensioni: davanti troviamo una forcella RockShox Lyrik Solo Air da 160 millimetri, mentre sul posteriore abbiamo una escursione di 153 millimetri con un RockShox Deluxe RT Trunnion.

I cerchi sono dei WTB Asym i29 TCS, coperti da pneumatici Maxxis Minion DHF Exo TR 3C (27,5×2.5” per l’anteriore e 27,5×2.3” sul posteriore) e controllati da freni Sram Guide R – Disco Sram Centerline 200/180 millimetri.

Per selezionare le marce la Kona Process utilizza un cambio Sram GX-Eagle a 12 velocità, mentre il reggisella è un Rockshox Reverb. La sella, infine, è una WTB Volt Comp e l’abbinamento cromatico è un elegante nero satinato con alcuni tocchi di giallo fluo. La Kona Process Carbon 153 CR-DL, che potete vedere nel video, opta per una tinta azzurro acqua con inserti in rame.

La Kona Process 153 CR 27,5” ha un prezzo di listino pari a 5.498,99 euro: per maggiori informazioni su questo e altri modelli del brand fondato a Vancouver e con sede a Ferndale, così come per consultare l’elenco dei distributori più vicini, potete visitare il sito ufficiale Kona.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Grande appassionato di natura, cinema e scrittura, collabora da anni con siti di musica, cinema, spettacolo e informazione occupandosi di varie tematiche. Milano gli ha fatto scoprire il mondo della bicicletta e da allora il suo amore per le due ruote continua a crescere inarrestabile.