La Tranny 29 è stata sviluppata per diversi anni, con il progetto partito prima della full Ripley, che l’ha preceduta sul mercato

Dopo il pensionamento della precedente Tranny con ruote da 26”, la front tuttofare di casa Ibis torna dopo due anni con una veste rinnovata. L’obiettivo del brand statunitense era di creare nuovamente una bici versatile e ricca di personalità, e così appare la Tranny 29 dal primo approccio. Design e soluzioni ingegneristiche, rispettivamente pensate dai progettisti Roxy e Colin, non sono solo al servizio della funzionalità e dell’eleganza formale, ma anche e soprattutto al divertimento e al piacere nella guida.

Punti chiave

Ma quali sono i pilastri portanti della nuova Tranny 29?
In primo luogo, il telaio monoscocca in carbonio ha un peso dichiarato di 3,08 libbre, che equivalgono 1,39 kg, inoltre è possibile convertire la trasmissione in singlespeed con una facilità sorprendente. In quest’ultima configurazione, è possibile usare l’innovativa trasmissione a cinghia Gates Carbon.

Infine, potendo smontare il carro posteriore, l’ingombro della bici è ridottissimo, per poterla trasportare con estrema facilità in viaggio!

 

Tornando alle caratteristiche più tradizionali, il setup consigliato per raggiungere il miglior compromesso tra performance e guida vivace, prevede una forcella da 100 mm (rake di 44 mm), con la possibilità di arrivare sino a 120 mm (rake di 51 mm) per replicare la geometria anteriore dalla full 29er Ripley, potendo però godere di un assetto più ribassato (movimento centrale a 302 mm), con tutto il divertimento e tutta la maneggevolezza che ne conseguono.
Troviamo anche il passaggio interno dei cavi, compreso quello del reggisella telescopico (eh sì, perché trova spazio anche sulle hardtail!), uno sterzo conificato, un movimento centrale BB92, un asse ruota posteriore da 142×12 mm, un supporto Post Mount per il freno a disco posteriore (160 mm senza adattatori), possibilità di montare due porta borraccia.

Già vincente

Ancora prima di arrivare sul mercato, la Tranny 29 ha già inserito nel proprio palmarès una vittoria importante. Infati, Jefe Branham ha vinto il Tour Divide, massacrante competizione nordamericana che attraversa le Rocky Mountain dal Canada al confine con il Messico.
tranny29-jefestanding_ibis_tn

Se volete saperne di più sulla magnifica cavalcata di Branham, in sella alla sua fidata Tranny 29, gustatevi il video allegato.

Per ogni info: 4Guimp, Ibis Cycles

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Da oltre 15 anni nel mondo dell’editoria specializzata, come redattore di testate giornalistiche specializzate nel mondo mtb, dell’informatica e del multimedia, e come autore di manuali tecnici e guide d’itinerari dedicati alla mountain bike.