Durante il weekend trascorso all’Alpe Cimbra all’inizio dell’estate abbiamo avuto modo di girare sui trail del Bike Park Lavarone e rilassarci poi sulle rive dell’omonimo lago. Eravamo partiti in sella alle nostre ebike per girare sugli sconfinati percorsi xc di questa magica zona del Trentino compresa tra Folgaria, Lavarone e Luserna ma siamo poi finiti a inforcare la bici da downhill e il casco integrale

foto dei sentieri del bike park lavarone

Il trail giallo Whezzyssghevenait, a nostro avviso il più divertente dei quattro presenti nel Bikepark Lavarone.

Bikepark Lavarone

Il bike park si trova nella frazione Bertoldi (TN) nella ski area Tablat. Le risalite si effettuano tramite una veloce seggiovia a due posti con ganci per le bici. Il bello del Bikepark Lavarone risiede nel fatto di poter essere sfruttato sia in estate sia in inverno con i suoi quattro trail da enduro/downhill e tre anelli invernali per fat bike, questi ultimi battuti regolarmente con mezzi meccanici e segnalati, per non fermarsi quando la neve ricopre la terra e i salti ma la voglia di adrenalina in mtb rimane.

foto dei trail del bikepark lavarone

Quattro trail per gli amanti della discesa vi aspettano al Bikepark Lavarone.

I trail mtb del Bikepark Lavarone

Noi naturalmente abbiamo provato i trail estivi, che partono di fianco al bike chalet Tana Incantata e sono: trail azzurro Rum Runner, trail rosso Mojito, trail nero Piña Colada, trail giallo Whezzyssghevenait. Quello che più abbiamo apprezzato è stato il nuovo trail giallo, il cui nome è tutto un programma: lo Whezzyssghevenait presenta tratti molto flow con sponde e salti, tratti tecnici nel bosco e ancora, passerelle e sponde in legno e drop per tutti i livelli.

claudio riotti al bike park lavarone controlla le strutture

Una buona regola è sempre quella di studiare le strutture prima di affrontarle: ce n’è per tutti i gusti ma occhio alla velocità.

Sicuramente il potenziale dei trail c’è, i lavori in corso sono tanti e il nostro consiglio è continuare con il concetto di flow che avvicina sia i neofiti sia i rider esperti, limitando le strutture troppo difficili o rischiose che possano intimorire i biker, soprattutto se il park è frequentato anche da una clientela giovane.

La pump track del Bikepark Lavarone

Clientela che impazzisce per la pump track modulare in legno situata alla partenza della seggiovia, tanto che i momenti dedicati ai bimbi con la balance bike riscuotono un grande successo e provocano “invasioni” di famiglie durante i weekend. È possibile affittare le piccole bici senza pedali e prenotare corsi con l’istruttore.

foto della pump track del bike park lavarone

La pump track modulare a disposizione di grandi e bambini, proprio alla partenza della seggiovia Tablat.

Qui sono presenti anche alcune strutture in legno come bascule e piccole rampe per iniziare dalle basi della mtb in tutta sicurezza. Al Bikepark Lavarone è possibile quindi noleggiare mtb da enduro Torpado o da discesa GT Fury, balance bike, bici elettriche e fat bike. Sono disponibili lezioni con istruttore e un’idea molto bella è, a nostro avviso, quella dei mini camp dedicati alle donne che si svolgono tutti i sabato mattina e quelli per i bimbi tutte le domeniche, di cui trovate ogni dettaglio sul sito del Bikepark Lavarone.

foto del lago di lavarone in alpe cimbra

Splendido scorcio del lago di Lavarone dalla pista ciclabile che lo costeggia.

E dopo la mtb? Relax al lago di Lavarone

Dopo un po’ di discese e soprattutto un pranzo fenomenale al bike chalet Tana Incantata, abbiamo sentito la necessità di riprendere le nostre ebike e spostarci al vicino lago di Lavarone, un’oasi di verde, acqua e freschezza nel caldo sole estivo della montagna.

foto dei piatti tipici della tana incantata di lavarone

Alla Tana Incantata ci hanno deliziato con un tagliere di salumi e formaggi locali tra cui il famoso Vezzena e mostarda di cipolla rossa; strangolapreti con crema di Vezzena e fiori di campo; tortello di patate allo speck e uovo. Per chi vuol stare leggero: zuppa di orzo…

Il piccolo lago di origine carsica, uno dei più antichi di tutto il Trentino, è la meta ideale per rilassarsi dopo le pedalate o le passeggiate in quota. Sono presenti due spiagge attrezzate dove affittare sdraio, ombrelloni, è possibile nuotare e pescare in estate e anche pattinare sul ghiaccio durante una parte del periodo invernale. Tutto intorno vi sono bellissime passeggiate sia a piedi sia a cavallo e oltre al bike park Lavarone troviamo i percorsi mtb dell’Alpe Cimbra Bike. Si può praticare l’arrampicata nella palestra di roccia Prombis, il volo libero e molti altri sport.

foto di alcuni ciclisti nei pressi del lago di lavarone

Il Lido Marzari visto dalla sponda opposta e la ciclabile che costeggia il lago, perfetta per le passeggiate e punto di inizio e arrivo di molte escursioni.

A esclusività dei biker presso il Lido Marzari, la Bruschetteria&gelateria Miralago e il Lido Bertoldi si trovano delle Bike Station per interventi veloci sulla bici, con pompa per le gomme, attrezzi, camere d’aria ecc., dei comodi portabici e mappe dei percorsi.

foto di due rider in relax sul lago di lavarone

Un po’ di meritato relax al Lido Marzari sul lago di Lavarone, dove ci accoglie un simpatico trattore realizzato in legno.

Come offerta si può ottenere il 10% di sconto sul pranzo e, non ultimo, se arrivasse la voglia di farsi un tuffo dopo una giornata in bici ma non si avesse con sé il necessario ecco che il Lido Marzari e il Lido Bertoldi mettono a disposizione telo da spiaggia, sdraio e possibilità di fare la doccia a soli 4 euro, con due ore di ingresso in spiaggia. Sei da solo, oppure la tua ragazza preferisce stare al lago a prendere il sole? Nessun problema, tutti i venerdì si parte in escursione guidata direttamente dal lago alla scoperta dei percorsi mtb di Lavarone.

La fat bike e l’inverno al Bikepark Lavarone

Come già accennato, la neve non ferma i biker più temerari e grazie alle fat bike è possibile pedalare sui sentieri preparati appositamente al Bikepark Lavarone. Il tracciato più lungo si sviluppa per più di 15 km lungo vecchie strade forestali immerse nei meravigliosi boschi dell’Alpe Cimbra e attraversa le piccole e caratteristiche frazioni di Lavarone per tornare al punto di partenza. Il tracciato più corto, di 9 km, è pensato per il ciclista meno allenato, per immergersi in un paesaggio incantevole lungo strade forestali dove poter ammirare le sculture degli artisti che hanno reso magico il famoso “respiro degli Alberi”.

foto di claudio riotti in sella a una fat bike nella neve

Una foto dello scorso inverno per sentire “un po’ di fresco”. Mai provata la fat bike sulla neve? Al Bikepark Lavarone potete trovare tutto ciò che serve.

Il nuovo tracciato 2016, 9 km da ripetere al ritorno, collega la frazione di Bertoldi con il passo Vezzena dando la possibilità a tutti i biker di portarsi in quota a 1560 metri dove potranno ammirare un paesaggio spettacolare e affrontare un ulteriore anello di fondo battuto dal gatto delle nevi, dedicato proprio alle fat bike (ingresso 4 euro). Al ritorno ci si può godere la meritata discesa verso le frazioni di Lavarone. Tutti i tracciati partono dalla frazione Bertoldi e ritornano al punto di partenza. Dal 2016 è possibile inoltre usufruire dell’impianto di risalita nelle prime ore del mattino sfruttando la formula del “giro corto”, del “giro lungo” e del “fat tour day”, solo durante i giri accompagnati dalle guide del Bikepark Lavarone.

Periodi di apertura estiva Bike Park Lavarone

28 maggio-3 luglio: aperto nei fine settimana 9 luglio-31 agosto: aperto tutti i giorni 3 settembre-2 ottobre: aperto nei fine settimana Il giornaliero intero costa 21 euro e il park estivo è aperto a tutti compresi i bambini. Da 0 a 12 anni è richiesto l’accompagnamento di un genitore.

Apertura invernale e tariffe noleggio fat bike

Durante l’inverno è possibile affittare le fat bike per pedalare sulla neve. Le tariffe per le fat bike Torpado con gomme da 4″ sono le seguenti:

  • Noleggio mezza giornata 29 euro
  • Noleggio giornata intera 39 euro
  • Giro in fat bike con guida “Giro Corto” (+seggiovia) 34 euro (circa ­1,5 ore)
  • Giro in fat bike con guida “Giro Lungo” (+seggiovia) 49 euro (circa ­3 ore)
  • Giornata “Fat Tour day” con bici, guida, pranz­o in baita, salita in seggiovia e omaggi­o finale (minimo 4 persone) 80 euro a persona.

Per maggiori informazioni, i prezzi delle escursioni, le tracce GPS dei giri e i dettagli delle escursioni visitate il sito bikehotels.alpecimbra.it

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso www.gravity-school.com. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!