L’azienda italiana Pirelli è stata fondata nel 1872 ed è uno dei marchi d’eccellenza del nostro Paese. Quest’anno entra nel settore mountain bike con una linea chiamata Scorpion MTB dedicata a svariati terreni e con una nuova filosofia per quanto riguarda il target del pneumatico, oltre a un approccio di tailor developement (sviluppo su misura) che spiegheremo a breve.

Pirelli è tornata a produrre copertoncini e pneumatici per il ciclismo nel 2017 dopo quasi trent’anni di assenza. Lo ha fatto con il copertone da strada PZero Velo, la versione per biciclette dei famosissimi pneumatici automobilistici in dotazione alla Ferrari. Per chi non lo sapesse, Pirelli è fornitore esclusivo di pneumatici in Formula 1 dal 2011 e in Superbike dal 2004.

foto di una mtb con pneumatici pirelli scorpion

Anche per la gamma MTB Pirelli riprende un nome del passato: le Scorpion MX infatti sono le famose gomme da motocross con cui l’azienda ha collezionato oltre 70 titoli mondiali MX. Tra i piloti sponsorizzati che ai giorni nostri portano sul podio le Scorpion MX citiamo il grandissimo Tony Cairoli.

Pneumatici Pirelli Scorpion MTB, creati in base al terreno

La nuova gamma Scorpion è costituita da solo quattro disegni di tassello ed è stata disegnata per adattarsi alla varietà di terreni e alla loro consistenza, dal compatto al cedevole, e questo è il concetto caratterizzante. La destinazione d’uso va dall’XC al trail riding, l’all mountain e l’enduro racing.

Pirelli offre quindi a ogni consumatore la gomma più adatta al suo riding abituale: in base al terreno, allo stile, al diametro ruota ma non preoccupandosi se è asciutto o bagnato.

Il risultato è una linea di pneumatici che, a detta dell’azienda, garantisce grandi prestazioni in ognuna delle misure o versioni scelte con qualsiasi condizione climatica, grazie alla mescola SmartGRIP Compound.

foto di un rider con Pneumatici Pirelli Scorpion MTB

La mescola SmartGRIP Compound

Cuore del nuovo prodotto è la mescola SmartGRIP Compound, creata negli stabilimenti Racing della P lunga, dove avviene anche l’ingegnerizzazione delle mescole delle note gomme da F1.

Nella guida fuoristrada, i tasselli di una gomma sono molto più sollecitati rispetto a quelli di qualsiasi pneumatico da strada, ma il grip dev’essere sempre garantito ed è fondamentale anche una buona resistenza alla lacerazione della gomma.

foto della gomma pirelli scorpion hard

Il modello Scorpion H per terreni duri.

Il risultato degli studi e delle migliaia di prove dei tester Pirelli è la mescola SmartGRIP Compound, che migliora il gap tra resistenza alla lacerazione dei tasselli e aderenza sulle superfici bagnate grazie anche al fatto di essere distribuita uniformemente sulla parte esterna della copertura.

Riguardo a ciò, alcune aziende scelgono di utilizzare differenti mescole sui propri prodotti, tipicamente una mescola più dura alla base dei tasselli e una più morbida sulle punte degli stessi. In questo modo dopo pochi chilometri la parte morbida e ad alto grip si consuma e le prestazioni decadono rapidamente.

Con la SmartGRIP compound questo non avviene e anche dopo diverse uscite il battistrada utilizza sempre una mescola adatta al suo scopo.

Un approccio simile fu utilizzato per la mescola SmartNET Silica, che risolse il compromesso tra resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato delle PZero Velo da strada.

foto del pirelli scorpion rear

Lo Scorpion Rear, dedicato alla ruota posteriore e ai terreni misti.

Tailor development: uno sviluppo dedicato per ogni misura

La definizione dei disegni battistrada della gamma Scorpion MTB è frutto della grande esperienza acquisita da Pirelli in anni di presenza nel motocross: forma e altezza dei tasselli, distanza, angoli e “cross-link” (il collegare diversi tasselli attraverso delle nervatura sulla carcassa, definito anche “rubber bridge”, ponte di gomma) sono stati studiati per ottenere la massima efficienza di impronta sui vari fondi.

Lo sviluppo ha tenuto conto anche dello stile di guida dei vari rider, dei nuovi profili e larghezze dei cerchi e dei nuovi formati, come il semi plus da 2,6″. Per questo motivo la tecnologia di costruzione non è la stessa per tutte le misure di gomma: ogni misura e formato necessitano di uno sviluppo dedicato.

È questo il tailor development che Pirelli per prima ha introdotto anche sui pneumatici e che sta prendendo piede in molti ambiti: ad esempio la costruzione e le geometrie dei telai o la taratura delle sospensioni delle mountain bike non possono essere uguali su tutte le taglie visto che i pesi e le forze in gioco cambiano radicalmente.

foto del  pneumatico Pirelli Scorpion MTB Soft

Il pneumatico Pirelli Scorpion MTB Soft per terreni morbidi e cedevoli.

Pirelli Scorpion MTB, l’innovazione nel creare una gamma da zero

L’approccio all’innovazione di Pirelli ha creato una gamma di facile scelta, con solo quattro disegni, che vanta per ogni formato una combinazione e un’interazione di strutture, rinforzi, proprietà statiche e dinamiche della mescola differenti.

Pirelli sviluppa tutti i suoi prodotti mettendo al centro le esigenze specifiche del consumatore: è una prerogativa dell’azienda. Così, la gamma Scorpion MTB permette al rider di scegliere liberamente la misura che più si addice al proprio stile di guida, senza temere compromessi sulle performance.

foto della gamma di pneumatici mtb scorpion di pirelli

I quattro disegni della gamma Scorpion MTB di Pirelli. In evidenza in arancione il rubber bridge, ovvero la struttura tra un tassello e l’altro che irrobustisce lo pneumatico e allunga la vita dei tasselli.

Quattro tassellature e semplicità di scelta

La gamma Pirelli Scorpion MTB è composta da quattro modelli, definiti da un nome e da un colore che aiutano in modo semplice a identificare i vari terreni per cui sono progettate.

  • Le Scorpion H (Hard Terrain – rosso) sono dedicate ai terreni duri, i fondi compatti e con rocce ferme.
  • Le Scorpion M (Mixed Terrain – giallo) sono ideali sui terreni misti, dove i cambi possono anche essere imprevedibili o repentini: compatto, sabbia, sassi, radici.
  • Le Scorpion S (Soft Terrain – azzurro) danno il meglio sui fondi cedevoli e morbidi.
  • Le Scorpion R (Rear Specific – verde) offrono maggior trazione alla ruota posteriore e sono dedicate anch’esse ai fondi misti.
immagine della gamma pneumatici Pirelli Scorpion MTB

La gamma pneumatici Pirelli Scorpion MTB con i formati e le misure.

Pesi e misure pneumatici Pirelli Scorpion MTB

I pneumatici da mountain bike Pirelli Scorpion sono stati progettati per offrire aderenza e maneggevolezza a prescindere dal meteo e dal terreno grazie a un’esperienza enorme nella formulazione delle mescole in oltre 110 anni di storia sportiva ai massimi livelli.

Tutta la nuova gamma Scorpion è tubeless ready e le carcasse variano dai 60 TPI (fili per pollice) ai 120 TPI con alcuni casi in cui entrambe le costruzioni si sommano per fornire più protezione e resistenza ai tagli.

Le misure disponibili sono, per ogni modello, le seguenti: 27,5 x 2,4” e 27,5 x 2,6” mentre per le ventinove pollici abbiamo 29 x 2,2”, 2,4” e 2,6”.

Le versioni Lite, con carcassa più leggera da 120 TPI, sono disponibili solo per i formati 29 x 2,2” e 29 x 2,4”.

I pesi disponibili al momento variano dai 660 grammi della 29 x 2,2” Lite agli 855 grammi della 29 x 2,4”. I formati 29 x 2,6” devono ancora essere confermati e saranno disponibili da settembre 2019, così come i 27,5 x 2,6”.

foto di un rider mtb nel deserto

Prezzi, disponibilità e altre novità Pirelli Scorpion MTB

I primi prodotti della gamma Scorpion arriveranno sui mercati a partire da marzo 2019.

I prezzi delle coperture Pirelli sono “flat”, a tariffa unificata indipendentemente dai modelli: 49,90 euro per le versioni 2,2″, 52,90 euro per le 2,4″ e 54,90 euro per le 2,6″.

Una chiacchierata con il Product Manager Samuele Bressan è stata utile per sapere che nel futuro arriverà una gamma più orientata al gravity enduro e downhill e che Pirelli sta lavorando anche a un inserto per pneumatici, entrando così nel mondo dei sistemi di protezione del cerchio MTB. Questi prodotti stanno letteralmente spopolando nell’enduro, nel DH e sulle ebike.

Riguardo alle eMTB, è ancora in fase di studio una versione da 27,5 x 2,6″ specifica per ebike realizzata con il tailor development che potrebbe vedere la luce ed essere brevettabile nei prossimi mesi.

Per maggiori informazioni sulla gamma Scorpion MTB visita il sito ufficiale Pirelli.

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Patito delle due ruote fin da bambino, bmx, motocross, le prime mtb. Dal 2007 sui campi di gara enduro e downhill in tutta Italia, dal 2013 è istruttore di mountain bike presso Gravity School. Con BiciLive fin dall'inizio, la bici è il suo pane quotidiano!