Shimano ha lanciato la cassetta 11 velocità per mtb con un range 11-46. Perché usare una rapportatura così ampia nel pacco pignoni posteriore? Quali sono i vantaggi che possono derivarne?

Cercheremo di spiegarlo in questo articolo.

foto della cassetta Shimano 11-46

La cassetta Shimano Deore XT 11-46: 440 grammi e circa 130 euro di prezzo di listino.

Cassetta mtb 11-46: a cosa serve?

La cassetta Shimano XT CS-M8000 11-46 ha un peso di 440 grammi, non tra i più leggeri, e la compatibilità con gli attuali gruppi Shimano SLX, Deore XT e XTR in configurazione 1×11.

È disponibile anche in versione SLX con un peso praticamente identico e la stessa scalatura di rapporti: 11-13-15-17-19-21-24-28-32-37-46. Il salto di 9 denti dal decimo pignone all’undicesimo è molto evidente.

Il peso è simile alla cassetta 11-42 XT (447g) mentre la XTR 11-40 è la più “light” in casa Shimano con 331 grammi. Per informazione ricordiamo che la cassetta Sram XX1 e X01 10-42 fermano l’ago a 265 grammi ma necessitano di corpetto ruota libera dedicato XD (e costano circa 350 euro di listino), mentre le Shimano si possono montare su un corpetto normale e quindi su qualsiasi mozzo.

Per quanto riguarda il range di rapporti di cui abbiamo trattato anche nel nostro articolo “come scegliere la guarnitura Shimano, singola o doppia“, abbiamo il 418% contro il 420% di una cassetta Sram 10-42. La cassetta XT 11-42 offre il 381% di range.

Nota: per calcolare il range basta sottrarre il numero di denti della corona a quello del pignone e moltiplicare per 100.

La coperta si allunga?

Il famoso paragone con la “coperta troppo corta” coniato con i primi sistemi 1×11 a questo punto potrebbe cambiare? Sì e no, dipende dalla corona anteriore che montiamo: a parità di denti (30T) la cassetta 11-46 a più vantaggiosa di quella 11-42; montando una 32T resta ancora più efficace sia in salita che in discesa, ma con una 34T in salita faticheremo di più, vediamo nel dettaglio.

Sviluppo metrico con le varie combinazioni di cassette

Vediamo come calcolare lo sviluppo metrico:

(M÷P)xC = sviluppo metrico di un dato rapporto

M = numero di denti della corona
P = numero di denti del pignone
C = circonferenza della ruota (copertone compreso).

Circonferenze delle ruote (indicative): ruota mtb 26″: 2085 mm. Mtb 27.5″: 2190 mm. Mtb 29″: 2280 mm

Sviluppo metrico con cassetta 11-42 e corona 30T:

30-11= 5,97 metri di sviluppo. 30-42 = 1,56 m di sviluppo.

Sviluppo metrico con cassetta 11-46 e corona 32T:

32-11= 6,37 m di sviluppo. 32-46 = 1,52 m di sviluppo: più vantaggiosa in salita e discesa

Sviluppo metrico con cassetta 11-46 e corona 34T:

34-11 = 6,76 metri. 34-46 = 1,61 m di sviluppo: Più vantaggiosa in discesa ma non in salita

Nota: la circonferenza ruota utilizzata è la 27,5″ = 2,190 metri (valore “campione” di una gomma larga 2,1″: dipende poi dal tipo di copertura usata e pressione di esercizio).

foto della cassetta Shimano 11-46 xt ed slx

A sinistra la cassetta 11-46 M7000 SLX (485 grammi e circa 75 euro) e a destra la 11-46 M8000 XT.

Considerazioni

La progettazione e lo sviluppo di un range più ampio di rapporti da parte di Shimano sembrerebbe quindi soddisfare maggiormente chi apprezzi la salita e abbia bisogno di un rapporto ancora più agile mantenendo una corona da 30T: infatti 30-46 = 1,42 metri di sviluppo, che è ancora più vantaggioso di una classica trasmissione doppia con “rampichino” 36/24T e cassetta 11-36 (24-36 = 1,46 m di sviluppo).

Con una 32T si ottengono benefici in entrambe le situazioni, mentre col 34T è in discesa che si può spingere maggiormente.

La comodità del pacco pignoni 11-46 sta nel fatto di non dover cambiare il corpetto ruota libera come invece avviene per le cassette della concorrente Sram, la prima a lanciare il sistema sul mercato nel 2012 e a credere fortemente nell’1×11. Quello di Sram resta comunque un sistema che, seppur necessitando di un corpetto dedicato XD, grazie al pignone più piccolo da 10T si presenta ancora il più vantaggioso in discesa come sviluppo metrico (30-10 = 6,57 m di sviluppo contro i 5,97 di Shimano col 30-11).

Ora che da Sram abbiamo anche l’1×12 con il pignone da 50T sia in versione top di gamma Eagle XX1 sia in versione “economica” Eagle GX, il range con questo sistema diventa del 500% ma i costi sono ben diversi da Shimano.

Tuttavia, la cassetta 11-46 potrebbe essere una buona soluzione per chi in salita voglia effettuare meno sforzo pedalando mtb da enduro su salite ripide, oppure per chi abbia la necessità di aumentare il numero di denti della corona anteriore per avere un rapporto più lungo nel pedalato, senza rinunciare a una marcia leggera quando invece la pendenza diventa importante. Il tutto a un prezzo decisamente contenuto e la proverbiale affidabilità dei prodotti Shimano.

Considerazioni a parte, l’avvento di cassette di ultima generazione come la XT e la SLX 11-46 permette inoltre ai progettisti di creare schemi di sospensione non più vincolati al deragliatore e alla doppia corona anteriore, per una miglior resa dei sistemi ammortizzanti e prestazioni superiori per le nostra mtb.

Tuttavia solo dopo un test dettagliato potremo esprimere un giudizio oggettivo sulla precisione di cambiata, la durata e la famigerata usura del pignone più grande, punto migliorabile di quasi tutti i sistemi 1×11.

Per informazioni: Shimano.eu

iscrizione newsletter

Iscriviti alla newsletter di BiciLive.it


Ho letto e accetto le Politiche di Privacy

A proposito dell'autore

Sono cresciuto sulle due ruote: BMX, motocross, le prime MTB negli anni 80. Dal 2007 ho gareggiato per 10 anni nel downhill e nell'enduro in tutta Italia. Dal 2013 al 2019 ho lavorato con la scuola MTB Gravity School anche a Whistler, in Canada. Sono istruttore Federale FCI e Guida Nazionale MTB. Ho visto nascere BiciLive.it nel 2013 e ora mi occupo di MTB, ebike ed eMTB. La bici è il mio pane quotidiano!

  • Pro-m Alberto

    La coperta è ancora troppo corta (IMHO) visto che con il corpetto ruota libera normale non è possibile usare il 10 or meglio ancora il 9 …
    Per informazione con ruote da 27,5″ avremo
    30 x 42 = 1,55 mt , 32 x 46 = 1,51 mt mentre 34 x 46 = 1,60 mt
    ma
    30 x 9 = 7,23 mt contro 32 x 11 = 6,31 mt

    Insomma se cerchi il 46 è probabilmente perché Ti senti troppo lungo con il 40/42 e
    quindi se metti una corona più grande anteriormente torni da capo … Da
    qualsivoglia parte aumenti o diminuisci la coperta mi sembra sempre
    corta da un lato oppure dall’ altro
    Forse la soluzione più logica – o perlomeno tra quelle da noi provate – è quella di E13 che ha in commercio una cassetta 9-44 (IMHO)

    • Claudio Riotti

      Anche se ci siamo già confrontati sulla pagina Facebook di BiciLive.it, riporto qui la risposta per tutti coloro che non hanno FB:
      “Grazie per la precisazione Alberto, l’articolo, che abbiamo aggiornato, prende comunque in considerazione e paragona le diverse soluzioni delle cassette Shimano, essendo utilizzabili senza corpetto XD. Condivido il tuo pensiero sulla soluzione migliore del pignone a 9 denti ma non lo abbiamo ancora provato, spero presto di poter testare le varie soluzioni in commercio per poter esprimere un parere oggettivo ed eleggere “il miglior sistema” in assoluto. Anche se si parla già di 12 velocità e cassette da 10-50 in arrivo…

      • giorgio

        Ciao Claudio,

        che io sappia il TL CN-10 è un cable cutter, mentre per aprire la falsamaglia Park Tool produce la MLP-1.2.

        Grazie e buon ride,
        GIorgio

        • Claudio Riotti

          Grazie della segnalazione Giorgio, è stato un errore del comunicato stampa Shimano, abbiamo corretto col TL-CN28, dovrebbe essere quello corretto.

  • Danny

    Ho superato i 50 e vivo
    la Mtb, con i miei compagni di uscite, come puro divertimento avendo
    abbandonato le competizioni già da molto tempo.

    Non mi risparmio e faccio spesso anche percorsi impegnativi con single track
    estremi …ma prendendomi il tempo che serve

    Ho un Cannondale Scalpel Carbon Hi-Mod 2012 convertita alle 27.5, molto leggera
    e performante. Nativa con la doppia, ora ha su una bella monocorona da 30t che
    mi permette di andare abbastanza agevolmente quasi ovunque, potendo contare su
    un bel 11-42 Shimano XT 11v.

    Inizialmente ero molto scettico sul monocorona e non ho trovato neanche
    l’appoggio morale dei miei compagni di uscita tutti legati alla doppia e molti
    ancora alla tripla corona.

    Dopo un anno di intenso uso, posso dire che NON tornerò assolutamente indietro.

    Mi piace e tutto è molto più facile e performante rispetto alla doppia.

    Non nego che in qualche situazione mi piacerebbe avere più sviluppo metrico in
    pianura/discesa in quanto il 30-11 non è il massimo, in altre situazioni, non
    nego che al contrario mi piacerebbe alleggerire un po negli strappi più duri e
    disporre di qualcosa di più agevole di un 30-42.

    Per fortuna che meccanicamente parlando me la cavo molto bene ed ho un’officina
    molto attrezzata che mi permette di fare tutto da me, così quando ad esempio so
    che il giorno dopo andremo a fare percorsi molto impegnativi, metto su le ruote
    da 26 che mi danno una grossa mano nelle salite diversamente se il percorso è
    agevole, metto su una bella corona da 32t.

    Qualcuno dirrà che è un bell’ammattimento ma io rispondo che, al contrario è
    molto divertente scambiare questi semplici componenti, operazione che per le
    ruote impiego circa 30 minuti, considerato che devo togliere la cassetta e
    metterla nelle ruote da 26 ed impiego poco meno per la sostituzione della
    mono-corona. Con l’occasione poi faccio anche manutenzione al Mov Centrale,
    ricettacolo di sporco, fango e sabbia.

    Ora però sono in attesa di acquistare un nuovo componente (lo danno in arrivo
    tra un paio di settimane) che mi permetterà con poco meno di 80 euro di avere
    un eccellente sviluppo metrico in pianura ed altrettanto in salita: Si tratta
    della nuova cassetta Shimano 11-46. Un padellone posteriore senza eguali e dal
    peso non indifferente ma che aprirà grosse possibilità di utilizzo a chi fa
    quotidiano uso del monocorona e non ha più la brillantezza dei 25 anni.

    Nel mio caso mi permetterà di montare stabilmente una corona da 32 su ruote da
    27.5 aumentando lo sviluppo metrico in pianura e semplificando quello in
    salita.

    A conti fatti:

    Attualmente:

    11-30 su ruote da 27.5 in pianura – 5.973 Cm

    30-42 su ruote da 27.5 in salita – - 1.564 Cm

    Con l’Up-Grade:

    11-32 su ruote da 27.5 in pianura – 6.371 Cm

    32-46 su ruote da 27.5 in salita – - 1.523 Cm

    …non è molto ma è senz’altro meglio, poi in casi di uscite particolarmente
    impegnative come dislivelli, posso sempre intervenire, come facevo prima, su
    ruote o corona ottenendo risultati pari o comunque paragonabili a quelli classici
    di un 24×36 (che permettevano con la doppia di andare anche sulla Luna).

    • Claudio Riotti

      Complimenti Danny! Purtroppo il tuo commento mi era sfuggito… sei riuscito a montare l’11-46? Cambio con gabbia media o lunga? Raccontaci come va… grazie.

  • Angelo

    Io posso modificare la doppia 26/36 con un 30 e il 46 dietro??

    • Claudio Riotti

      Ciao Angelo, se togli le due corone e metti solo un 30 poi puoi usare l’11-46. Dalle specifiche, Shimano indica che è una cassetta da usare esclusivamente per sistemi 1x.

  • sandro savorani

    che cambio piu consigliato x 11-46 sgs o gs m8000 shimano